Sbagliando si impara : ma il TorinoFC non imparerà mai.

11
528
Rubrica Resurrezione Granata
Rubrica Resurrezione Granata - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

E alla fine il regista non arrivò

Tutto come da previsioni, con Cairo alla presidenza, semplici e ovvie. Non fa più notizia, comincio a pensare che Cairo abbia un’allergia contro i registi, o contro i playmaker classici, quelli capaci di fare girare una squadra, di dettare i tempi

Vediamo come sono messe le altre formazioni alla voce centrocampisti o registi o uomini d’ordine

Atalanta 3421 : De Roon e Freuler

Benevento 4321:  Viola , Dabo

Bologna 4231: nonostante la tattica 4231 non richieda il regista classico, il Bologna ha comunque Poli

Cagliari 433 : Ladinetti e Marin

Crotone 352 : Cigarini e Petriccione

Fiorentina 352 : Amrabat, Bonaventura, Castrovilli, Borja Valero

Genoa 352: Badelj, Schone

Inter 352 : Brozovic, Vecino, Nainggolan, Gagliardini

Juventus 343 : Bentancur, Arthur

Lazio : Leiva, Parolo, Luis Alberto

Milan 4231: Tonali,  Bennacer

Napoli 4231: Zielinski, Demme, Bakayoko

Parma 4231 : Hernani, Grassi, Sohm

Roma 3412 :Veretout, Diawara

Sampdoria 442: Silva, Thorsby

Sassuolo 433 : Obiang, Bourabia, Locatelli

Spezia 433: Maggiore, Bartolomei, Pobega

Torino 4312: Rincon ( Segre o Gojak ?)

Udinese 3412: De Paul, Arslan

 Verona 3421 : Veloso, Ilic

Non conosco tutti i giocatori ma nella maggioranza dei casi si tratta di giocatori playmaker di ruolo oppure con doti per poterlo fare ovvero visione di gioco e piedi buoni. La Fiorentina per esempio ne ha addirittura quattro con tali caratteristiche e non ci ho messo Pulgar che lo può fare a sua volta se no erano cinque.

Si noterà che l’unica formazione che dall’inizio adotterà il 4312 è proprio il Toro ovvero il classico rombo a centrocampo sembra adottato solo dal Toro, almeno inizialmente; infatti più delle altre avrebbe avuto bisogno in rosa di registi arretrati dai piedi buoni e trequartisti di grande qualità

Insomma il rombo per funzionare ha bisogno di piedi buoni.

Ad oggi di piedi buoni tra trequarti e davanti alla difesa, abbiamo i soli Gojak appena arrivato a cui serve tempo per ambientarsi in una realtà nuova, Baselli che è infortunato grave fino a Natale e Verdi che in realtà è un attaccante esterno adattabile al ruolo di trequartista, ma non è il suo ruolo principale, con le limitazioni del caso.

In rosa poi abbiamo Segre, che in mediana ci ha giocato nelle giovanili, e Karamoko giovanissimo centrale dal Chievo.

Rincon è grande per abnegazione attaccamento e spirito di adattamento, ma NON è un regista e ce lo diciamo da mesi. Peccato che o nessuno lo dica a Cairo o Cairo non ascolta nessuno. E non legge.

Il 4312 di Giampaolo è un modulo che necessita piedi buoni e velocità delle sue mezzali.  Ma il Toro anche lì è carente in quanto Linetty è rapido , non altrettanto Meitè. Potente e fisico, anche lui cerca di adattarsi al nuovo ruolo.

Insomma scegliere un tecnico integralista del 4312, con una rosa costruita sul 352 mazzarriano è stato un azzardo che andava limitato da tempismo e efficacia sul mercato, sia in uscita che in entrata, perché ha impatti su tutti i reparti, specie a centrocampo.

La Fiorentina dal canto suo, che sembra partire con il 352, potrebbe comodamente adottare il sistema di Giampaolo. Anche il Sassuolo e ovviamente il Napoli che ha molti giocatori dotati di tecnica sopraffina. Il Bologna con il suo 4231 che conosciamo, tattica prediletta di Mihajlovic, ha comunque in Poli un regista e in Soriano un trequartista, non due adattati.

Il Toro?

Se Gojak venisse spostato davanti alla difesa, sarebbe adattato in quanto lui ha quasi sempre giocato trequartista, ha i piedi buoni ma non so quanto protegga in copertura. Verdi è un esterno che sulla trequarti deve adattarsi. Meitè non è abbastanza rapido. Morale: tre su quattro di centrocampo sarebbero adattati, anche volessimo mettere Rincon o Lukic al posto di Meitè.

Di conseguenza immagino che l’opzione iniziale sarà, a partire dal match col Cagliari, Rincon al centro davanti alla difesa e all’inizio nuovamente Verdi sulla trequarti in attesa di inserire gradualmente Gojak.

Certo perché oltre all’azzardo sul modulo c’è anche l’azzardo tempistico. Giampaolo è il tecnico del Toro ormai da oltre tre mesi. Sta predicando nel deserto che a lui serviva tempo. Adesso arriviamo alla terza giornata con zero punti e ancora poche certezze, dubito che Gojak, Bonazzoli e Karamoko possano rendersi utili da subito. Inutile ricordare come il Cagliari giochi bene, lo ha dimostrato a tratti contro l’Atalanta schiacciasassi, pur perdendo nettamente.

Il Toro deve fare molta attenzione alla qualità e alla velocità di Joao Pedro, Simeone e ora anche Ounas che si è aggiunto e che di certo sarà pronto, non essendo nuovo al campionato di SerieA.

Inoltre, il Cagliari ha già goduto delle prestazioni di Godin, ha sempre Nandez e Rog a centrocampo che già ci hanno fatto male e ha recuperato Pavoletti dal lungo infortunio. Ci sarà poco, pochissimo da ridere e un eventuale terza sconfitta di fila, intaccherebbe non poco il morale dello spogliatoio e le certezze trasmesse a fatica da Giampaolo

Tutto questo si poteva evitare semplicemente con un maggiore tempismo sul mercato e con uno straccio di programmazione. Bastava chiudere per Torreira subito ad Agosto quando la concorrenza non si chiamava Atletico Madrid. Bastava virare subito su Vera o Badelj in alternativa. Bastava trattare Ramirez subito, per avere il tempo di limare il gap di duecentomila euro che divideva domanda e offerta. Va detto che Ramirez uno sforzo lo aveva già fatto scendendo dagli iniziali due milioni e mezzo a duemilioni e duecentomila. Avendo del tempo si poteva trovare una strada alternativa con altre forme tipo bonus rendimento o contratto più lungo , ma in poche ore è dentro o fuori. A me piace l’idea Gojak per età e potenziale, ma Ramirez era già pronto per Giampaolo. Gojak ovviamente non ancora, sperando che capisca l’italiano…non vorrei che iniziasse a capirsi con Mister e compagni da Gennaio in poi…

Se penso che persino il Parma è riuscito a chiudere tutte le sue operazioni prima del Toro nonostante la presidenza appena arrivata, mi innervosisco non poco. Il Toro sembrava giocare a mosca cieca. Andava a tastare in giro senza un preciso obiettivo senza una strategia se non quella del risparmio, unico vero mantra di Cairo.

Vagnati ha bussato dappertutto, limando ogni cosa, prezzi, ingaggi, dilazioni tutto, con una pazienza incredibile. Non me la sento di prendermela con lui.

E’ un peccato perché non è tutto da buttare, Bonazzoli, Vojvoda, Linetty, Karamoko e Gojak sono giovani molto interessanti e credo motivati. Ma Cairo ripete fino alla nausea sempre gli stessi errori, sembra non voglia imparare. Si dice sbagliando si impara. Lui no.

Tutti gli innesti tardivi hanno toppato, da Niang a Soriano, da  Zaza fino a Verdi, hanno dovuto ambientarsi e integrarsi di corsa con i risultati che sappiamo. Poi stavolta può anche andare bene, Gojak potrebbe essere un grande affare in stile Atalanta, Cosi come Karamoko o Vojovoda, Bonazzoli potrebbe esplodere subito, ma dopo l’annata appena trascorsa bisognava azzardare il meno possibile, a maggior ragione dopo avere preso un allenatore totalmente diverso dai predecessori.

Davvero , a pensar male si fa peccato ma qualche volta ci si azzecca, però errori cosi grossolani e reiterati fanno pensare che lo si faccia apposta.

E allora continuo a chiedermi perché il Toro non viene messo in vendita.

11 Commenti

    • Ben vengano
      Se il progetto è quello che hanno raccontato loro seppure in modo diciamo dilettantesco e soprattutto Console ben vengano, chissà se c’è pure D’angieri tra quelli che erano interessati dietro alla Console & Partners?
      Dai forza cazzo fatevi avanti prima o poi Cairo si siederà al tavolo con qualcuno per senitre le offerte no?

  1. All’ultima tua considerazione solo Cairo può dare una risposta. Credo che quasi tutti quelli che scrivono qui vorrebbero un altro presidente e non solo per come gestisce le campagne acquisti. Detto questo anche col cambio di modulo la squadra è più completa dello scorso anno. Abbiamo diversi giocatori di prospettiva che potrebbero rivelarsi anche scommesse azzeccate (Vojvoda Gojak Bonazzoli) due giovani in pianta stabile in prima squadra Segre e Buongiorno e altri che hanno un paio di mesi per sfruttare le occasioni che ci saranno fino alla riapertura del mercato Millico Singo e lo stesso Edera. Se Giampaolo riuscirà a riportare alla causa anche Lyanco e Izzo, e mi risulta che con il primo é già sulla buona squadra, abbiamo una rosa ampia che con i 5 cambi é fondamentale. Resta la mancanza di un regista ma penso che con Rincon o senza e magari con Segre riusciremo fino a gennaio a giocare lo stesso. Per il resto direi che è inutile aspettarsi programmazione o progetto. Ma spero in Giampaolo per farmi venire voglia di vedere qualche partita

  2. cairo è un imprenditore SCARSO e LIMITATO.
    a dangieri ha risposto che è un tipo che vuole farsi pubblicità. Poteva dire che non ha credibilità, che nonha mai gestito un azienda, invece gli ha parlato di pubblicità. Cioè l’unica cosa che conosce e che ha fatto in vita sua.
    LIMITATO e SCARSO.
    Ha fatto una causa a un fondo usa pensando di spaventarli e raccattare 20-30 milioni in 1mese o due.
    Da 2 anni e mezzo si ritrova bloccato, non può vendere nè le sue aziende nè il TORO, perchè nessuno si fida più di lui.
    SCARSO E LIMITATO.
    Non sappiamo quando, ma sappiamo che il fondo lo separerà dal suo denaro.

  3. Djordi,
    ti confesso che alle ore 20 di ieri sera ho tirato un profondo sospiro di sollievo,non tanto per la campagna acquisti appena conclusa ,ma per la fine di questo suo estenuante incedere ,sempre più incerto,con i suoi ripetuti tira e molla,le continue contraddizioni ed infine la solita tempistica a noi tristemente nota.
    Cosa dire su quanto concluso e non? La ormai remota mancata acquisizione di un regista,nota da non so più quanto tempo,mi lascia costernato, quanto incredulo, per il perseverare della stessa situazione.Ormai mi allineo alla tua idea in cui si pensa che Cairo agisca così volutamente;capirne il perché non è per nulla semplice,come credo lo sia per la maggior parte dei fratelli di pari fede.
    Circa i nuovi arrivati non mi sento ancora in grado di giudicare, in quanto sinceramente non li conosco bene o non li conosco affatto.Come sempre sarà il campo dirci quale potenziale avrà la squadra e se i metodi del nuovo allenatore potranno avere uno sbocco positivo o meno.
    Chissà se da qualcuno di questi,o da qualche nostro giovane,si potrà avere qualche piacevole sorpresa.
    Come potenziali acquirenti della società,anche ieri sera in un programma sportivo televisivo locale ne ho sentita un’altra bella quanto inverosimile:il figlio di uno sceicco arabo,studente di medicina qui a Torino,avrebbe confidato che il padre sarebbe interessato all’acquisizione della nostra squadra.Come vedi ormai parrebbe quasi che siamo diventati terra di conquista di magnati nazionali ed esteri.MAGARI!!!-Però,con questa alternanza di voci io nutro la speranza che qualcosa di positivo in merito prima o poi salti fuori.
    Ormai il nostro obbiettivo principale mi pare proprio sia quello di un sospirato cambiamento al vertice della nostra sempre amata squadra.
    Ciau fratellone.
    FVCG (ora e per sempre).

  4. Excalibur: ciao fratellone. Io sono sicuro he dal mercato è arrivato qualcosa di buono, finalmente un mercato senza giocatori boliiti o a fine carriera o brocchi
    Sono tutti gioatori giovani ma on molto potenziale . Quindi il mercato lo considero meglio degli ultimi 4-5 penosi fatti da Cairo
    Ma come sempre ha fatto 30 e non 31 non prendendo nessuno in regia e non vendendo chi era di troppo
    Per quanto riguarda lo sceicco io non sono stupito sempre he sia vero. Perhè tutto il mondo arabo economio è partito alla ricera di investimenti e guadagni alternativi al petrolio, che negli anni è detsinato a calare vertialmente se non a esaurirsi
    Quindi vogliono investire molto all’estero, Europa in primis
    In cosa investire? pre primo nel calcio considerato un veicolo pubblicitario di proporzioni vastissime
    Ecco perhè tifo per Taurionorum e Console e Partners. Si appoggiano a fondi lussemnurghesi sui quali gravitano interessi internazionali incluso il mondo finanaizario Arabo.
    Io temo che questo sia un treno da non perdere.
    Cairo deve ascoltarli gli advisors appena si presenteranno in modo spero piu concreto e professionale
    Io lascerei presentare l’intero progetto direttamente al Dott Console, che dica a Cairo e anche ai giornalisti chi c’è dietro a questi Advisors
    FVCG

  5. Gojak e´un trequartista classico che puo´giocare come seconda punta volendo. e´stato preso al posto di Ramirez e non e´detto che sia il peggiore dei mali. Tecnicamente da quanto ho visto sembra discreto e ha ampi margini di miglioramento. verra´molto motivato e con Giampaolo puo´ solo migliorare. Potrebbe essere la sorpresa di questo Toro. A centrocampo la coppia e´Linetty e Baselli. Finche non torna Baselli, cioe´a fine dicembre pare, gioca Meite´. Rincon e´il regista (ahime`) e sostituto sara´Lukic alla bisogna. Verdi dovrebbe giocare da trequartista nella posizione della partita contro il Brescia con Longo tecnico. Cioe´dietro alle due punte con licenza di svariare soprattutto a destra. Lo stesso Verdi ha detto che preferisce giocare dietro le punte o a destra o al centro. Mentre Giampaolo ha detto di vederlo piu´come seconda punta. Vedremo. Bonazzoli e´una prima punta presa per sostituire Belotti, e quindi giochera´molto poco. Alla bisogna puo´giocare prima punta spostando Belotti piu a sinistra, come con Zaza. In difesa i ruoli sembrano ben definiti, con Izzo e Lyanco di fatto fuori dal progetto. Lyanco puo´sostituire uno tra Nkoulu e Bremer, mentre Izzo puo´giocare terzino, ma con Vojvoda e Singo e lo stesso Ansaldi la vedo dura. Edera e Millico sono fuori dal progetto. Millico se dimostra di valere potrebbe entrare a partita in corso con la squadra che passa al 4-3-3 come gia´Giampaolo ha fatto in un paio di occasioni. Questa e´la squadra. A Giampaolo tocchera´lavorare per creare un buon mix e un gioco di squadra. I limiti sono evidenti a tutti. Regista e trequartista. Per il resto il livello e´abbastanza buono direi. regista e trequartista, cioe´i ruoli chiave nel gioco di Giampaolo. E qui si potrebbe iniziare con le invettive contro Cairo. Al solito ha fatto il lavoro a meta´. Soprattutto sul regista, colpisce il fatto che gia´a maggio si sapeva dell´arrivo di Giampaolo e i sapeva che in squadra mancava proprio il regista. possibile che gli unici al mondo erano Torreira e Vera, peraltro molto costosi?

    Mi aspetto comunque un campionato difficile per noi almeno fino a fine dicembre. Poi si vedra´. A quel punto Giampaolo avra´esaurito il tempo concesso a disposizione e se i risultati non comincerano ad arrivare inizieranno le critiche accese e i processi. Che dire. Il solito mercato e il solito Toro di Cairo. Film visto e rivisto in 15 anni. Per chi ancora non e´stanco di Toro, posso solo dire che ne riparleremo. FVCG.

  6. Sarà dura e con sto presiNiente passa pure la voglia di scrivere.
    Se poi è vero che abbiamo perso Ramirez per soli 200.000€/anno, beh si levi dalle balle. Ramirez non è certo Messi, ma era l’uomo adatto al sistema di Giampa, vediamo cosa farà Gojak, ma Rincon regista basso non si può sentire.

  7. Hamlet: si ottima disamina tecnico tattica che mi trvoa d’accordo. L’assenza del regista peserà proporzionalmente a quanto Rincon riesca a migliorare di piede e a quanto altri riescono a dargli il cambio.
    A Gennaio i sarebbe la possibilità di un rinforzio nel ruolo. Shone ha litigato col Genoa e a Gennaio potrebbe essere disponibile…speriamo
    ccerto che per come sono finite le cose, era meglio prendersi Biglia altro che snobbarlo perche troppo anziano….
    Io Cairo non lo capisco davvero. Si ferma sempre a metà. Serviva come il pane un regista e lui non lo ha preso….

  8. Merking ; se le cose sono andate come ho letto, il Toro ha fatto bene a non dare i 2miliioni dueccentomila a Ramirez, che poi al lordo sono quattrocentomila in piu
    Sarebbe esploso lo spogliatoio……
    L’errore è stato come al solito il tempismo di Cairo il temporeggiatore
    Trattative del genere non si fanno in poche ore…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui