Partita falsata

0
241
Rosario Abisso di Palermo
Rosario Abisso di Palermo

Sharing is caring!

12^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2020/2021

GIOVEDI’ 17 DICEMBRE 2020, H. 20,45

ROMA  –  TORINO:  3  –  1

MARCATORI: MKHITARYAN (R) al 27°, VERETOUT (R)  su rig. al 43° p.t.; L. PELLEGRINI (R) al 23°, BELOTTI (T) al 28° s.t.

ROMA (3-4-2-1): PAU LOPEZ; MANCINI (dal 1° s.t. KUMBULLA), SMALLING, IBANEZ; BRUNO PERES (dal 1° s.t. KARDSDORP), VILLAR (dal 15° s.t. PEDRO), VERETOUT, SPINAZZOLA (dal 26° s.t. CALAFIORI); L. PELLEGRINI, MIKHITARYAN; DEZCO (dal 15° s.t. BORJA MAYORAL).

ALL.: PAULO FONSECA

ESPULSI: NESSUNO

AMMONITI: BRUNO PERES, MANCINI, VILLAR E CALAFIORI per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO

TORINO (3-5-2): MILINKOVIC-SAVIC; BREMER, LYANCO, BUONGIORNO (dal 32° s.t. BONAZZOLI); SINGO, GOJAK (dal 24° p.t. ANSALDI, dal 45° p.t. EDERA), MEITE’ (dal 1° s.t. RINCON), LINETTY, VOJVODA; LUKIC (dal 1° s.t. SEGRE), BELOTTI.

ALL.: MARCO GIAMPAOLO

ESPULSI: SINGO al 14° p.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco scorretto).

AMMONITI: LYANCO per gioco scorretto

CAMBI DI SISTEMA: 5-3-1 dal 14° p.t.; 4-3-2 dal 32° S.T.

ARBITRO: ABISSO di Palermo

Giampaolo aveva schierato una formazione inedita, sia per dare uno scossone alla squadra, reduce da una serie incredibile di sconfitte, sia per far capire agli scontenti che il Toro va rispettato sempre, quando s’indossa la sua prestigiosa maglia. E il Toro era partito bene, con buon pressing e una buona intesa tra Lukic, Belotti e il vivace Gojak. Senonchè al 14° del primo tempo, il pessimo arbitro Abisso estraeva il secondo cartellino giallo ai danni di Singo, il cui contatto con Spinazzola era stato assolutamente veniale, e non meritevole certamente di una così severa punizione. Il romanista, cadendo, si era prodotto in una sceneggiata, questa sì meritevole di ammonizione, considerata l’evidente simulazione. E così i granata si sono trovati a dover giocare in dieci per circa 80 minuti; Giampaolo toglieva il bravo Gojak, inserendo Ansaldi per cercare maggior copertura, e il Gallo Belotti rimaneva da solo in attacco. Ma l’arbitro di Palermo proseguiva con errori madornali: il primo gol della Roma era viziato da un fallo commesso da Mancini, già ammonito, su Belotti, e il secondo gol dei giallorossi scaturiva da un rigore molto generoso fischiato per fallo di Bremer  su Dzeco, che peraltro commetteva infrazione sul romanista prima che il medesimo entrasse in area di rigore. Non siamo nuovi alle pessime performance di Abisso, è sufficiente risalire a Fiorentina – Inter del 24 Febbraio 2019, a Udinese – Torino del 20 Ottobre 2019  e a Milan – Fiorentina del 29 Novembre 2020. Dopo Fiorentina – Inter il fischietto palermitano restò fermo per circa un mese, mentre dopo la pessima direzione di Roma – Torino, andrà a fare il quarto uomo in Sassuolo – Milan.  Due pesi e due misure. E’ evidente che dopo l’espulsione di Singo, la partita non ha più avuto storia, tuttavia va evidenziato un altro gol, il 101° con la maglia del Toro, del nostro impareggiabile Capitano, un bel tiro di Bonazzoli che ha sfiorato il palo e una traversa colpita da Edera su punizione. Con Singo in campo l’epilogo dell’incontro sarebbe stato diverso, tuttavia le cause del disastroso campionato del Torovanno anche ascritte ad un’errata campagna acquisti/cessioni. Gli scontenti, primi fra tutti Izzo, Nkoulou e Sirigu andavano ceduti; bisognava assumere un D.S. di maggior caratura, e il Presidente dovrebbe farsi sentire dal “Palazzo” perché il Toro non merita d’essere trattato in questo modo. Sarebbe, inoltre, ora che il mitico Filadelfia venisse terminato, per dare concretezza a quel progetto di cui si parla da anni, ma che non ha ancora visto la luce.    

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui