Kouame in uscita: il Torino offre Zaza

17
1804
Christian Kouame
Christian Kouame

Sharing is caring!

KOUAME- Il giocatore, arrivato a Firenze dopo la rottura del crociato, era promesso al Crystal Palace, che era pronto a sborsare circa 20 milioni per l’ivoriano. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.com, la squadra inglese sembra pronta a bussare nuovamente alla porta di Kouame, per portarlo in Premier, anche se c’è un’altra squadra che si sta facendo sotto prepotentemente. Si tratta del Torino, altra squadra con grandi problemi offensivi e alla ricerca di un giocatore da affiancare a Belotti. I granata stanno provando ad intensificare i rapporti con il giocatore, con i primi contatti già avvenuti.

Simone Zaza
Simone Zaza

ZAZA- La Fiorentina vorrebbe cedere il giocatore solo a titolo definitivo, anche se i granata non hanno il tesoretto richiesto dai viola, e stanno provando una nuova strada. Cairo, infatti, vorrebbe proporre alla Fiorentina uno scambio di prestiti tra l’ivoriano e Simone Zaza, da ridiscutere poi alla fine della stagione. I viola, dalla loro, stanno cercando un attaccante esperto che possa fare da chioccia a Vlahovic, e Zaza è un profilo che piace molto ai dirigenti della Fiorentina, che stanno valutando però anche altri giocatori, come Pavoletti, Nsame e soprattutto Caicedo. (Calciomercato.com)

17 Commenti

  1. L’assistente di Mazzarri dimentica che il peggio e’ iniziato con lui in panchina:
    0-7 contro Atalanta
    0-4 contro Lecce
    L’assistente di Mazzarri dimentica che lui faceva giocare alla squadra un gioco pessimo
    E anche che il suo assistito ha mandato via tutti quelli che avevano qualita’, come Lijaic e Iago.
    Per finire, vorrei chiedere all’assistente di Mazzarri come mai il fenomeno del suo assistito e’ ancora senza panchina???
    Solo perche’ non ha nessuna fretta di tornare???
    Ma per favore……

    • Si, poi specificando precisa che la squadra fu accolta da bombe carta dopo una vittoria (Genoa) in trasferta…
      è tutto finalizzato a chiarire che Mazzarri è un genio, che fece risultati incredibili, che i tifosi sono ingrati. Si dimentica però che il disastro nasce con lui. Con Sinisa, pur con errori, si era cercato di costruire un Toro con mentalità offensiva, aggressiva. Con lui siamo tornati indietro di due passi rispetto a GPV. Ha distrutto la squadra, chiesto solo picconatori e fatto investire su difensori. Il declino nasce con Mazzarri, avrà pure fatto il record di punti dell’ era Cairo ( fallimentare) ma ha fatto anche tabula rasa, avvilendo talenti, tra cui il Gallo.
      Con Sinisa c’era una squadra che aveva presunzione ma sogni, con Mazzarri una squadra concreta ma senza futuro.

  2. Sicuramente ha fatto il miracolo di tenere insieme lo spogliatoio fino a quando ha potuto, poi se ne è andato rimettendoci del grano ( pare). A me non piaceva, ma onestamente non posso dire fosse peggio di altri.
    Il mister all’Effeci è sempre solo, non esistendo la società alle sue spalle.
    Il rapporto che si è rotto è quello tra i giocatori e il nostro eroe. Il popolo ha inciso meno di niente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui