Murru: “Peccato, potevamo vincere”

10
456
Nicola Murru
Nicola Murru

Sharing is caring!

“C’è un po’ di rammarico perché comunque potevamo vincere”. Lo ha dichiarato Nicola Murru, terzino del Torino, ai microfoni del canale ufficiale granata dopo la gara odierna con il Verona“Sapevamo che però andavamo ad incontrare una squadra tosta. Però abbiamo subìto un solo tiro in porta e ci hanno fatto un gran gol. Poi siamo stati bravi a non disunirci e a trovare un punto“.

(fonte tuttosport.com)

10 Commenti

  1. Io invece dico che, se non era per il regalo del difensore del Verona, non avremmo preso neppure un punto…
    Del resto, a gennaio zero vittorie in casa e 2 vittorie totali su 15 partite.
    A corredo del quart’ultimo posto a pari punti con chi oggi retrocederebbe e in vista dello scontro proibitivo contro un Milan primo in classifica e pure incazzato….
    Direi bene…

    • E per di più il Parma, a cui siamo appaiati in classifica, oggi ha esonerato Liverani per riprendere un tecnico vero, cioè D’Aversa.
      Da adesso in poi saranno c.z.i amari stargli davanti ai Parmensi.

      • Cairo è soddisfatto del punto strappato in casa agli scappati di casa gialloblù:«Abbiamo aggiunto un buon punto alla classifica, dimostrando di saper essere una squadra compatta e vogliosa, contro tra l’altro un Verona che è veramente una buonissima formazione, molto coriacea e ben organizzata».
        Avrà capito che quest’ anno come non mai c’è poco da scherzare sul mercato di gennaio?
        Ai posteri l’ardua sentenza!

  2. Contrordine, il nano non ha capito quanto è seria la situazione:”Successivamente il calendario ci presenterà altre sfide significative, come ad esempio contro lo Spezia e la Fiorentina in casa: per cui, dico, finiamo prima questo mese di gennaio e poi faremo tutte le considerazioni generali del caso, a partire dalla crescita della squadra e sulla situazione di classifica che avremo raggiunto”.
    Finiamo prima il mese di gennaio… faccio i miei più sinceri complimenti a tutti quei fratelli che avevano previsto tutto in anticipo; io ero convinto invece che il cervello non se lo fosse bevuto del tutto.

  3. Il nanetto non è più in sé.
    Un fondo gli è arrivato fino in fondo al deretano egli ha fatto male
    Ora è bloccato, non si muove che sennò quello dietro gode.
    Pensa di salvarsi ma a febbraio quello dietro gode di brutto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui