Le pagelle di Torino-Genoa

59
1591
Salvatore Sirigu
Salvatore Sirigu

Sharing is caring!

Sirigu: partita all’altezza del portiere che eravamo abituati a vedere. Paratona di piede sul tiro a botta sicura di Czyborra e tante uscite che danno sicurezza. (6,5)

Izzo: ottima partita del difensore che sta tornando ai livelli di un paio di anni fa, dalle sue parti non si passa (7)

Nkoulou: si sta piano piano riprendendo la guida della difesa, dimostrando grande sicurezza. (6,5)

Bremer: concorre alla buona prestazione della difesa pur non raggiungendo i livelli dei compagni di reparto. (6)

Singo: brutta prestazione del giovane laterale, perde qualche pallone pericoloso e, in avanti, le poche occasioni in cui raggiunge il fondo le spreca con cross inguardabili. (5)

Rincon: un passo indietro rispetto alla partita contro l’Atalanta, fa molto confusione e spesso va a pestare i piedi a Mandragora (5,5)

Mandragora: anche lui meno efficace che a Bergamo, ha buone geometrie e buon fisico ma non si propone mai per un tiro verso la porta avversaria e solo in un caso tenta un passaggio verticale. (6)

Lukic: un paio di buoni spunti ma troppo spesso fuori posizione, anche lui pecca di qualità (5,5)

Ansaldi: il peso degli anni e dei troppi infortuni lo si vede nelle difficoltà che trova a contrastare Zappacosta, solo qualche discesa con cross di buona qualità (5,5)

Zaza: proprio non ci siamo, non ne azzecca una, non difende la palla e non si rende mai pericoloso. (4,5)

Belotti: partita difficile e di grande sacrificio, come al solito;  però non è ai livelli di inizio stagione e in più non riceve mai un pallone appena appena giocabile. (5,5) Però, visto che al Capitano non riesco a dare l’insufficienza (6 di stima e affetto).

Subentrati:

Baselli per Lukic (26’ s.t.): non ha tempo per incidere ma dimostra, nelle poche occasioni in cui viene chiamato in causa, di essere il nostro migliore centrocampista (6)

Verdi per Zaza (26 s.t.): un paio di spunti e, come a Bergamo, una punizione dal limite gli offre l’occasione di cambiare la stagione sua e del Toro ma, anche in questo caso, la spreca in malo modo. (5,5)

Linetty per Rincon (34’ s.t.): (S.V.)

Murru per Ansaldi (34’ s.t.): (S.V.)

Nicola: ora la squadra sembra più motivata ma l’ennesimo pareggio, questa volta frutto di una partita in cui non ricordiamo un tiro verso la porta avversaria, è sicuramente un passo indietro nella strada verso la salvezza. (5,5)

Sandro Mellano

59 Commenti

  1. Bisogna ruotare maggiormente i giocatori ma bene uno solo tra lyanco e bremer: due ballerini di samba eccessivi.
    Andranno ruotati attaccanti, Belotti 3 partite titolare 1 panchina, 2 sanabria, 2 bonazzoli, 1 Zaza, e gli altri due al 60°
    Centrocampo speriamo in baselli ma penso che x quest’ anno non potrà fare i 90 é un rischio.
    Ma se tieni i 60minuti già è buono.
    Dobbiamo muovere classifica sempre pure contro le grandi.
    Dovremo riavere i 3 punti Lazio ma purtroppo finché non muore Cairo sarà dura

  2. Stuppiello bonazzoli qualcuno voleva venderlo. Qualcuno esoneri se’ stesso dal ruolo di presidente per manifesta incapacità ! Squadra settima per introiti mai fatto un cazzo per crescere e basta

  3. Comunque, Redazione,
    Credo sia grave che qualcuno che non sappiamo chi sia affermi che Nicola se non vince due partite entro il 15 marzo sarà esonerato

  4. Siamo una squadra di m. Con un cenrtrocampo di serie b: mandragora era riserva alla Udinese. Ma che cavolo vogliamo ora da Nicola ? Abbiamo preso e aspettato un morto vivente per mesi come allenatore !

  5. Non solo.
    Ma grazie a uno che non ci sta con la cabeza, lo pagheremo fino a giugno 2022 visto che non se li piglia nessuno.
    E magari Nicola, dopo averci salvato il culoz verrà mandato via tra 4 mesi perché avrà fatto solo 1,2 punti a partita e non gli 1,5 x contratto.
    Blackstone ci siete?
    Credo che sia ora di battere un colpo grazie

  6. Difesa oggi discreta, compreso Sirigu che ha salvato un goal loro e ha dato.sicurezza nelle uscite.
    Centrocampo al solito tra 4 e 5, se Mandragora e’ questo siamo al punto di prima; tra tanti pessimi scarponi (Lukic Rincon Linetty ecc), dobbiamo sperare solo in Baselli.
    Attacco: pessimi Zaza e Verdi, Belotti fa quello che puo’ e gli exploit non arrivano piu’ neppure da lui, Bonazzoli non si e’ capito che fine ha fatto oggi.
    Prr il resto, a scanso di equivoci: CAIRO 2 IL PEGGIORE DI SEMPRE
    A quell’incapace di Vagnati, chiederei solo di eclissarsi e non farsi intervistare da qualsiasi tv per dire le solite kazzate, cioe’ che questa e’ da vincere……porta pure rogna.
    Quanto a Nicola, finora solo pareggi, gioco nullo, oggi non un tiro in porta.
    Per rispetto verso la sua persona, vorrei attenderlo ancora, ma per quanto???

  7. Si è atteso uno come Giampaolo che ha perso partite ridicole da cogline come con la Lazio e ora si rompono i coglioni a Nicola. Ma siamo pazzi ? La colpa è del demente ai vertici che ha pure fatto due anni di contratto al cadavere ! Alla squadra del primo anno di mihalovic bastava comprare due buoni difensori ed un centrocampista e saremmo stati tra le prime quattro ! Adesso non abbiamo centrocampo e bisogna sperare nel carattere di Nicola

  8. Una squadra di scarponi senza uno straccio di idea di gioco.
    Questa é la realtà dells cairese, almeno a partire dal campionato dei 63 punti (autentico miracolo sportivo).
    Oggi c’erano gli annunci di quelli di Edilizia Acrobatica che cercano personale.
    Non vorrei che li leggessero i nostri, ne rimarrebbero 4 o 5, non di più.

  9. Stuppiello io ho visto il toro preso a pallonate dalle Udinese in casa e certi crolli come con la Lazio folli. Mi pare che questa squadra pur sempre di merda sia più solida e con più carattere. Sempre squadra di m rimane. Qualcuno sniffi si meno

  10. Ricordo che siete Voi che avete ingaggiato Nicola, come siete Voi che avete ingaggiato Giampaolo
    Sempre voi avete comprato a peso d’oro Verdi, Zaza, Linetty
    Acquisti prodromici

  11. La cairese per stuppiello vuole tornare ai primordi con continui cambi di allenatore, conditi da plurimi richiami (cfr novellini e de biasi)

  12. Grande osservazione di maurizio pistocchi su Twitter: in 16 anni 22 cambi di allenatore il tutto senza alcuna identità tecnica ed agonistica.

    • L’ unico giornalista che ha le palle x dirlo.
      Ce la pagherete cari giornalisti cairoti….
      Molto molto cara a breve.

  13. pero’ con tutto il mio affetto….con tutta la mia stima per la persona, per la grinta, per quello che hai fatto da giocatore davvero con affetto molto umilmente ti dico Nicola…..e mo basta a schierare sta nullita’ fatta a giocatore di zaza e mo me fai girare li coglioni anche tu, eddai basta

  14. Infatti ha chiesto Sanabria
    Poi dai adesso tutti a chiedere Bonazzoli in campo, ha fatto il gol a Bergamo ma anche lui non mi sembra abbia incantato… e Verdi non è una punta

  15. Stuppiello di mozzato c’è solo la tua testa. Io con Giampaolo
    Ho avuto attacchi di panico per sconfitte stile Lazio e attacchi di vomito per partite come Crotone e spezia.

  16. Gran bella squadra Lo Spezia.
    Ottima partita e Milan dominato.
    Cosi si gioca e ci si salva in A.
    Non come quella patetica massa di rincitrulliti e senza palle della cairese.
    D’altra parte, tutto parte dal nano, vertice schifoso e penoso. Il peggiore di tutti.i tempi.

  17. L’a cocorita si diverte a provocare e noi con i nervi un po’ scoperti per lo scempio sistematico realizzato da questa proprietà ai danni del Toro, cadiiamo sempre. Io per primo.
    Consideriamolo un comodo e pratico test. Quando ci dovessimo riconoscere nei suoi ragionamenti anche solo per un attimo , sarebbe opportuno effettuare una valutazione per la malattia di Alzheimer perché potrebbe essere dietro l’angolo.

  18. Partiamo dal presupposto che se non si vincono le prossime 2 si va in B a prescinde da Nicola Giampaolo Belotti Madragora ecc. Se oggi il Cagliari vince è B al 60%, se non vinciamo a Cagliari è B al 100%.
    Oggi la Viola può andare a 25 + 8 da noi….Vuole dire che resteremo in 4 per 1 posto. Game Over ragazzi Game Over.

  19. Le partite decisive sono la prossima, poi quella dopo e sarà così sino alla fine. Il campionato non è ancora finito. D’accordo che siamo una banda di poveracci, mal assemblati, carenti di piedi buoni a centrocampo e Nicola i miracoli non li può fare. Ma non siamo ancora morti, dobbiamo arrivare 17simi e salvare la ghirba dal gorgo della B. Nel frattempo vediamo cosa succede all’avido, lui solo e’ responsabile di questo scempio.

  20. Io ho fiducia in Nicola, i punti ancora scarseggiano ma il gruppo è molto più combattivo. C’è poca tecnica, lo si sapeva già ma continuo a pensare che ci salveremo ed abbiamo l’allenatore migliore possibile in questa situazione.

  21. Stuppiello ha pensieri prodromici…. ma quante cazzate dice? Incredibile, davvero. Non ho più parole, davvero. Si lasci lavorare il mister, l’unico che può salvare sta squadra di pappemolli scarsoni assemblata favata società inesistente. L’ho detto, sia chiaro, senza personalismi.
    FVCG

  22. La proprietà è nettamente fuori responsabilità? Probabilmente ha ragione Pietro che tu provochi. Vaffanculo tu,la proprietà e chi non ve lo dice.

  23. Domando: e richiamare un allenatore che ha subito costantemente rimonte e ha subito lo Spezia in 10 contro 11 per 83 minuti quali benefici può dare?
    La verità è che a sta banda di cialtroni, di cui voi siete i primi responsabili, avrebbe avuto bisogno di un sergente di ferro come Ballardini, già capace negli anni di tirare fuori le squadre da acque pericolose.
    Cambiare Nicola, per quanto ieri abbia completamente sbagliato la lettura della partita, non servirà a nulla.

  24. Stuppiello, “la proprietà fuori responsabilità nettamente:… ma fatti ricoverare. La proprietà è la prima responsabile, nettamente. Senza personalismi…

  25. la strategia di comunicazione è chiara
    1) bisogna a tutti i costi risollevare l’immagine di NK, quale sia il motivo non lo so, ma sicuramente economico
    2) c’è una superficialità di giudizio sugli allenatori, il primo problema è quello di pensare che un allenatore piuttosto che un altro possano risolvere i problemi della squadra, il secondo, più grave, è di giudicare gli allenatori in base al loro curriculum e alla loro immagine, piuttosto che in base alla loro adeguatezza (tecnica e ambientale) e alla loro capacità. Per questo si preferì Zaccheroni a De Biasi, per questo si è tolleranti con Mazzarri e Giampaolo e severi con Longo e Nicola. Uno come Ballardini l’attuale dirigenza non lo avrebbe mai preso perché non è un allenatore con appeal.
    3) tutto questo per nascondere le vere responsabilità di questa stagione disastrosa e umiliante per noi tifosi: qui non si insulta la proprietà (e già il termine è sbagliato, pensare che il TORO sia di Cairo è fuori luogo), qui si critica l’attuale dirigenza che ha speso 43, 5 M per Verdi, Zaza e Linetty, giocatori fatti giocare fuori ruolo, che nn servivano ai moduli che si sono alternati negli ultimi 2 anni. Una dirigenza che ha scelto un allenatore, Giampaolo, che non è incapace, ma, oltre ad essere poco adatto all’ambiente TORO, ha ricevuto in dote una rosa non adeguata alla sua idea di calcio. Una dirigenza che crea frizioni, a cominciare dal mancato pagamento del premio a Iago (giocatore che ha dato tanto al Torino) per un cavillo, la mancata cessione di NK, i turbamenti di Sirigu (e oggi quelli del nostro simbolo, il Gallo), una gestione incomprensibile dei giovani, l’esonero di Sinisa quando era in una posizione di classifica che oggi ci farebbe molto comodo, la cessione sistematica di tutti i pochi giocatori tecnici in squadra: Ljiajc, Iago, Soriano, Berenguer, Boyè (sarebbe peggio di Zaza in quel ruolo?). E fino ad ora ci siamo soffermati sulle questioni tecniche, sulle altre ci sarebbero da scrivere pagine pagine, mi limito a ricordare il Museo del Grande Torino e donne e bambini che hanno rischiato di finire male in curva Primavera.
    Quindi mi rendo conto che sia facile ora dare la colpa ai tifosi e a Nicola che è qui da un mese.
    Avete ragione, è colpa nostra, è colpa di Davide e anche di Moreno, voi invece siete perfetti, la migliore dirigenza che un tifoso possa avere.

    • Ciao Biziog
      A me risulta che abbia fatto venire maxime, ma che nell’ ultimo giorno di mercato in particolare, il suo assistito abbia detto ripetutamente una sola cosa: NO.
      Dopo di che Nicola gli ha detto a chiare lettere che se voleva salvarsi bisognava chiedere aiuto al suo quasi omonimo , considerato che un buon finale di stagione sarebbe stato anche nel suo interesse.
      A giugno secondo me non succede nulla, salvo che scadrà il contratto e non saranno necessari nemmeno i saluti.

      D

  26. Lasciamo stare la famiggghia mafiosa.
    Ma se Mediobanca + Unipol + Tronchetti-Provera + intesa non gli rompono il culo, beh non parlo piu.
    Giuro

  27. -Man mano che le giornate di campionato passano, visto l’andazzo attuale, i timori di una caduta nel baratro della serie inferiore ,ohimè ,aumentano a ritmo incalzante. Ormai l’organico della squadra è questo ,composto da giocatori per la maggior parte non adatti alla massima serie e strapagati ,sia come incauti acquisti ed anche come ingaggi. E’ veramente triste, quanto umiliante, procedere giornata dopo giornata contando sempre più sulle sconfitte delle squadre che ,a conti fatti ,ci appaiano in classifica e con nostri risultati sempre inferiori alle attese, accompagnati da prestazioni il più delle volte indecorose. Personalmente sono pure io tra coloro che contano sul prossimo innesto di Sanabria , sperando che sia in grado di dar maggior vivacità all’attacco ed essere finalmente la spalla giusta per Belotti ;però non vorrei illudermi più di tanto considerando che di certo non è un Maradona, capace da solo di risolvere una o più partite
    Certo che la speranza è pur sempre l’ultima a morire, quindi nonostante tutto non mi/ci resta che confidare in questo, sperando soprattutto in un prox cambiamento ai vertici societari.
    FVCG (ora e per sempre)

  28. Comunque per me, il fatto che Nicola e Longo abbiano già una storia granata alle spalle, quindi un senso di appartenenza, ed anche di simpatia da parte dei tifosi…ecco…per me questa è l’unica cosa che hanno in comune tra loro.
    Parlando di ex allenatori di comprovata fede granata, io credo e spero che Nicola abbia l’impatto del primo Camolese, 2 anni di fuoco (e prima c’era SIMONI che invece aveva clamorosamente fallito).
    Longo lo vedo più tipo Lerda, Ezio Rossi, Rampanti, granata quanto volete, ma come allenatori sostanzialmente scarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui