Nicola: “La prestazione mi è piaciuta. Covid? No alibi”

16
1101
Davide Nicola
Davide Nicola

Sharing is caring!

“Le gare saltate? Non allenarsi per una settimana non aiuta nessuno, ma noi non abbiamo mai accampato scuse né lo faremo oggi. Anzi al di là del risultato ho visto un Torino a giocare per la posta in palio”. Lo ha dichiarato a Sky il tecnico del Torino, Davide Nicola, dopo la gara con il Crotone: “Alcune situazioni non le abbiamo ceramente lette benissimo. Ma quello che bisogna migliorare è dopo la traversa di Bonazzoli di rimanere sempre lucidi. Le difficoltà ci sono: dobbiamo adattarci rapidamente. Forse nella parte finale non siamo stati così lucidi, ma questo è compito mio: aiuterò i ragazzi a migliorare in questo. Al di là del fatto che il risultato mi sembra eccessivo, il quarto gol non lo possiamo prendere”.

Sanabria? Lo conosco, ho già lavorato con lui. Abbiamo bisogno di avere tutti a disposizione, credo che alla fine ognuno di loro avrà modo di essere determinante. Quello che mi è piaciuto oggi è stata la voglia e l’entusiasmo di venire su un campo difficile e provare a fare la partita per portare via punti, non venire a difendere un risultato. Episodio dubbio su Sanabria? Queste cose non mi interessano. Potrei dire la mia ma sarebbe fine a sé stessa. Penso che oggi, dal punto di vista della produzione del gioco, il Torino abbiamo fatto una delle sue partite migliori, forse abbiamo fatto qualcosa in meno dal punto di vista della gestione della fase difensiva. Arrivavamo in ritardo in alcuni momenti, ma fa parte del gioco. Se spero nella salvezza del Crotone? Ho grande rispetto per tutte le piazze in cui sono stato, ora però rappresento il Torino e ne vado fiero ed orgoglioso. E mi ci dedico anima e corpo come ho fatto dovunque in passato. Li rispetto e li apprezzo ma loro sapevano che oggi sarei venuto qui per provare a portare via i tre punti così come loro hanno fatto con me. Il bello dello sport è questo”.

(fonte tuttosport.com)

16 Commenti

  1. Non cominciate a sparare minchiate an che te guardati allo specchio e chiediti come fai a far giocare Zaza meglio M.savic davanti

  2. Ora, ripeto per l’ennesima volta, Nicola non ha nessuna responsabilità, anzi fino a quando c’era benzina la squadra ha cmw giocato su ogni pallone, atteggiamento mai visto con Giampaolo.
    Su Zaza, se hai il giocatore in rosa e gli altri due centravanti uno non disponibile e l’altro appena rientrato è ovvio che tu vai a schierare lui. Poi su Sanabria, si è visto che ha numeri ed è pericoloso, ma si è anche visto il ritardo di condizione.
    Su Sirigu, oggi non ha fatto gravi errori, quindi non facciamo l’errore di cercare capri espiatori a tutti i costi.
    Qui c’è un responsabile evidente: Urbano Cairo, in subordine i suoi prodi scudieri a cominciare da Vagnati che non ha azzeccato un acquisto, dal momento che quelli di gennaio sono stati indicati da Nicola…
    Anche Rodriguez, è chiaro che sia un ex giocatore (forse un tempo era anche forte, ma ora…), ma Nicola non aveva scelta…

    • Biziog non è questione di cercare capro espiatori, ma come Zaza Lyanco Rincon e anche Luki è stato oggi gravemente insufficiente, e non è la prima volta. Non è che deve per forza fare cappelle megagalattiche come ne ha già fatte tante per giudicarlo negativamente, perchè oggi, dopo aver come sempre fatto da spettatore in occasione del tiro dal dischetto, sul secondo gol è stato lento come un bradipo e nel terzo non si è proprio mosso….ma come si fa a giudicare benevolmente uno così?? Io sono arcistufo di sapere che ogni volta che un avversario entra in area c’è un concretissimo pericolo di prendere gol

  3. Oggi la prestazione non ce stata a mio avviso. Il Crotone con un centrocampo e una difesa da B andava battuto. Noi avevamo delle assenze pesanti, ma perdere 4-2 e´troppo. Abbiamo cominciato a giocare dopo la mezzora e nella ripresa eravamo troppo senza idee. Unico schema il passaggio ad Ansaldi per il cross al centro. Il Crotone con un po´di fortuna ha vinto. Per noi un rigore negato dal Var su Sanabria. Al momento di saltare Sanabria subisce una spinta e finisce a terra portandisi dietro anche l´avversario. Guida non ha visto ma il Var doveva intervenire. Nicola deve cercare di dare un gioco a centrocampo e facilitare gli inserimenti di Lukic al centro come faceva Mazzarri. Poi con Baselli si potra´fare meglio. Siamo troppo prevedibili. Ora ci toccano Inter e Sassuolo. Rischiamo di fare un punto se va bene. Per il resto la squadra e´questa. Si mette dentro Verdi negli ultimi20 minuti e si spera succeda qualcosa. vedremo se Sanabria sapra´fare meglio di Zaza in coppia con Belotti. Impresa non certo titanica.

  4. Non ci posso credere, 40 secondi alla fine, palla ad Audero, Semplici stava rientrando negli spogliatoi e Nainggolan pareggia all’ ultimo secondo.
    Non ce ne và bene una che sia una.

  5. Su Nicola niente da dire è riuscito a ricostruire una identità di gruppo e non era impresa da poco, la sfiga di queste ultime due settimane dice molto del retaggio che da sempre accompagna questa maglia e avrebbe ammazzato qualunque allenatore però finora si vede poco della fluidità e della incisività nelle ripartenze che da sempre è il suo marchio di fabbrica. È ora di fare scelte coraggiose, Rincon dà copertura ma rallenta troppo la manovra, Lukic và riportato ai compiti che gli aveva dato Giampaolo, cioè a fare pressing alto e ad attaccare la profondità anche a costo di tornare alla difesa a 4 anche perché la difesa a 3 ha senso in questa rosa solo se Izzo gioca ai suoi livelli.
    FVCG

  6. -Sarebbe ora di guardare in faccia la realtà e mi pare sia cosa per nulla piacevole. L’alibi delle defezioni forzate regge fino ad un certo punto, in quanto di fronte non avevamo il Real ma bensì il CROTONE, che bene o male ci ha rifilato ben quattro pere. Cosa altro aggiungere? Se adesso anche Nicola si mette ad arrampicarsi sui vetri per giustificare una prestazione penosa come questa, ritenendosi perfino soddisfatto, c’è ben poco da sperare per il futuro ,pensando tra l’altro ai prox incontri ed alle nostre concorrenti che danno evidenti segni di ripresa.

  7. Prestazione gravemente insufficiente contro l’ultima in classifica, una squadra scarsa anzi che no. Poche idee messe in campo, molta approssimazione, subiti 4 gol e rischiato di prenderne almeno 2 di più. Ma a Nicola è piaciuta. La qual cosa ha dell’incredibile. A Giampaolo non si perdonava nulla, Nicola anche di fronte a prove orribili come quella di oggi gode di un’immunità d’ufficio che si giustifica solo con la cecità o il partito preso.

  8. Quattro goal presi, l’ultima in classifica con 64 goal presi prima di oggi che pareva il Manchester, partita vergognosa ma lui parla di buona prestazione.
    Mi spiace molto per l’uomo Nicola, del quale ho molta stima, ma finora non ha portato nulla di diverso dalla solita pena delle squadre orchestrate da cairo e vagnati.
    Comincio a pensare che ha fatto grandi cose a Udine, Livorno e Genova, addirittura una grande impresa anni fa a Crotone, ma da noi fara’ un beato kazzo come tutti gli altri. Che sia la presenza del corvaccio in tribuna?

  9. Ripeto Nicola ha tutta la mia stima ma oggi ha capellato la partita in pieno davanti non si può tenere uno come zaza 70 minuti in campo dietro aveva quelli li ma davanti sull uno a zero doveva già cambiare oltretutto Zaza ha condizionato nel gioco tutta la squadra e Nicola non lo vede ma per favore

  10. Il Cagliari ha SEMPRE avuto una societa’, un presidente e anche una squadra.
    Ora ha anche un buon allenatore.
    La ns. amata cairese non ha nulla di tutto questo.

  11. Zaza è quello che è ,cioè poca cosa, ma almeno prima si impegnava, ora con l’ arrivo di Sanabria ha completamente tirato il freno a mano, almeno io ho questa impressione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui