Spezia-Torino: i convocati

15
1056
Nicola e Ansaldi
Nicola e Ansaldi

Sharing is caring!

Il tecnico Davide Nicola ha selezionato 21 calciatori per la partita di domani allo stadio Alberto Picco contro lo Spezia, calcio d’inizio alle ore 15. Diretta TV su SKY Sport, prepartita e post partita su Torino Channel, canale 234 di Sky.

PORTIERI: SIRIGU, SAVA, UJKANI

DIFENSORI: ANSALDI, BREMER, BUONGIORNO, IZZO, LYANCO, NKOULOU, RODRIGUEZ, SINGO, VOJVODA

CENTROCAMPISTI: BASELLI, LUKIC, MANDRAGORA, RINCON

ATTACCANTI: BELOTTI, BONAZZOLI, SANABRIA, VERDI, ZAZA

15 Commenti

  1. Magari fosse cosi scontato e facile.
    Ci vuole un acquirente SERIO che al momento, inutile illuderci o sognare per niente, non c’e.
    Che lui finisca in braghe di tela kazzi suoi, ma non vorrei che trascini anche noi…

  2. Se non si mette in vendita qualcosa difficilmente si può vendere.
    Se voglio vendere la mia macchina spargo la voce o la metto in vendita nei vari siti,molto difficilmente qualcuno mi fermerà per strada per chiedermi se voglio venderla……

  3. Intanto è ancora molto lunga sul caso BS, perché intanto aver accertato che il colosso finanziario ha agito correttamente nell’acquisto dell’immobile non significa automaticamente che la causa per danni di BS a Cairo prosegua e vada a buon fine per la finanziaria. Potrebbe finire tutto a tarallucci e vino, l’arbitrato dà ragione a loro e quindi decidono di non proseguire perché la vendita ad Allianz non ha più nessun problema o vincolo.
    Ancora più fantasioso pensare che Cairo (nel caso di proseguisse con la causa e la vincessero) possa in qualche risarcirli proponendo loro il Torino fc, intanto BS sono una finanziaria con interessi immobiliari, a loro non interessa e non hanno nessuna esperienza, né tantomeno hanno bisogno di operazioni che mettano in luce la loro immagine. Inoltre RCS e effeci sono due società separate e senza nessun rapporto, accumunate solo dalla proprietà. Cairo si è protetto personalmente con la manleva, operazione, secondo me, pensata proprio per evitare che BS affondi il colpo: chiedere un risarcimento di 300M personalmente a Cairo non avrebbe avuto nessun strascico (se non la rovina di Cairo stesso), diverso chiedere 600M (300 diretti + 300 di manleva) a RCS, che decreterebbe il fallimento del più grande gruppo editoriale italiano. Quindi penso che o BS ritira e si ritiene soddisfatto dall’arbitrato, oppure si accordano per cifre decisamente inferiori.
    In definitiva la speranza che Cairo venda non passa secondo me da BS…

    • è successo che il primo round della querelle tra RCS e Blackstone era l’arbitrato di Milano che doveva decidere se l’acquisto dell’immobile di RCS da parte di BS fosse turbato dal fatto che RCS doveva vendere ad ogni costo e BS ne approfittò comprandolo sotto costo.
      L’arbitrato ha dato ragione a BS, quindi ora la finanziaria americana può procedere della causa a RCS e Cairo che richiede danni per 300M ciascheduno.
      Cairo però si è tutelato con una manleva che prevede nel caso di causa persa che sia RCS a pagare anche i suoi 300M e non lui personalmente perché agì per tutelare gli interessi di RCS.
      Ora la palla passa al tribunale di NY

  4. la manleva è relativa alla cifra richiesta da BS, a loro, nel caso, non frega nulla chi dia i soldi… e nn è un’azione penale, è un risarcimento danni…
    ma la questione è anche politica, perché affosserebbero il + grande gruppo editoriale italiano…

  5. si, ma solo a livello civile, rischia solo il risarcimento, che è manlevato… quindi a livello personale non rischia nulla, poi certo dovesse perdere certo in RCS non gli danno un premio…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui