Un Toro in gran spolvero

2
510
Torino-Bologna: gol di Sanabria
Torino-Bologna: gol di Sanabria

Sharing is caring!

17^ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO – SERIE A – STAGIONE 2021/2022

DOMENICA 12 DICEMBRE 2021, ORE 12,30

TORINO  –  BOLOGNA: 2  –  1

MARCATORI: SANABRIA (T) al 24° p.t.; SOUMAORO (B) autogol al 24°, ORSOLINI (B) su rigore al 34° s.t.

TORINO (3-4-2-1): MILINKOVIC-SAVIC; ZIMA, BREMER (cap. – dal 1° s.t. BUONGIORNO), RODRIGUEZ; SINGO, LUKIC, POBEGA, VOJVODA; PRAET, PJACA (dal 38° s.t. BREKALO); SANABRIA (dal 43° s.t. ZAZA).

ALL.: JURIC

ESPULSI: NESSUNO.

AMMONITI: SANABRIA, MILINKOVIC-SAVIC per gioco scorretto.

CAMBI DI SISTEMA: NESSUNO.

BOLOGNA (3-4-2-1): SKORUPSKI;  SOUMAORO, MEDEL, THEATE (dal 39° s.t. VIGNATO); DE SILVESTRI, SORIANO (cap. – dal 31° s.t. ORSOLINI), SVANBERG, HICKEY; SKOV-OLSEN (dal 22° s.t. VIOLA), BARROW (dal 22° s.t. SANSONE); ARNAUTOVIC (dal 31° s.t. SANTANDER).

ALL.: MIHAJLOVIC

ESPULSI: NESSUNO.

AMMONITI: SORIANO, THEATE, SOUMAORO per gioco scorretto, DE SILVESTRI per comportamento non regolamentare.

CAMBI DI SISTEMA: 4-3-3 dal 39° s.t.

ARBITRO: DIONISI di L’Aquila. VAR: FABBRI di Ravenna.

Quella contro il Bologna è stata la miglior prestazione sinora offerta dal Toro, per intensità, pressing, gioco, occasioni create. Nel primo tempo i granata hanno dominato, e il bottino avrebbe potuto essere più consistente, al netto della traversa colpita da un eccellente Sanabria, che ha avuto anche il merito d’aver sbloccato la partita su un pregevole assist di Lukic, man of the match. I granata dovranno ora proseguire su questo terreno, a cominciare dalla partita di giovedì prossimo in casa della Sampdoria, valida per i sedicesimi di Coppa Italia, per realizzare quel salto di qualità che noi tifosi stiamo auspicando da tempo. Tuttavia, la ripresa è stata meno entusiasmante della prima frazione di gioco, sia a causa del rigorino concesso dall’arbitro Dionisi, apparso ancora inesperto, che ha riaperto la partita, e sia per alcune ghiotte occasioni non finalizzate. Mihajlovic le ha provate tutte, inserendo cinque punte, per cercare di strappare un pareggio, risultato che sarebbe stato assolutamente penalizzante per il Toro, e troppo generoso per il Bologna, che in effetti non ha disputato una partita all’altezza delle sue precedenti prestazioni, avvalorate dalla sua posizione in classifica, con 24 punti, due più del Toro. I granata occupano, comunque, la 13^ posizione, rispetto alla 18^ dello scorso campionato, con dieci punti in più in graduatoria. Insomma la mano di Juric è incontestabile, pur considerando la presenza di nuovi, validi giocatori. In effetti i vari Lukic, Rodriguez, Sanabria, Vojvoda, Bremer sono migliorati moltissimo sotto la gestione del tecnico croato, e gl’inserimenti di Pobega, giocatore che andrebbe acquistato senza se e senza ma, facendo anche dei sacrifici, tanta è la sua qualità, Praet, Brekalo, Zima, lo stesso Pjaca stanno risollevando le sorti del Toro, dopo stagioni di sofferenza. L’importante è continuare su questa strada disputando quindi prestazioni come quella offerta nel primo tempo contro il Bologna.

Franco Venchi

2 Commenti

  1. -Come già espresso su altro post bisognerà vedere quali saranno le possibilità di trattenere i ricuperati ed altri prossimi al rientro. A tal fine purtroppo temo che bisognerà procedere a qualche cessione dolorosa, così dicasi per ottenere un sperabile rinnovo di Pobega ,possibilmente con diritto di riscatto.
    FVCG (ora e per sempre).
    P.S. -Redazione, che fine hanno fatto le rubriche di Djordy?

  2. Caro Excalibur42 concordo con te, ma per una crescita costante del nostro Toro servono giocatori bravi, e quindi per averli e/o trattenerli occorrerà affrontare sacrifici e fare investimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui