Calciomercato Toro, l’ennesima sfida tra Vagnati e Juric

1
1387
Davide Vagnati, ds del TorinoFc, al Filadelfia nel giorno della presentazione
Davide Vagnati, ds del TorinoFc, al Filadelfia nel giorno della presentazione

Sharing is caring!

“Ci siamo capiti” dichiarava qualche giorno fa Urbano Cairo a seguito delle esternazioni di Ivan Juric sui profili di giocatori da portare al Toro. Il mercato di gennaio va in quella direzione?
Le voci su trattative, cifre, accelerate e improvvise frenate sono tantissime e spesso farlocche.
Ci concentriamo su quelle più frequenti, partendo dall’unico acquisto fatto: Fares.
In questo caso la scommessa non era solo tecnica ma soprattutto fisica, dati i gravi infortuni patiti dal giocatore. Il fato non ha dato tempo a Juric di verificare Fares, che ha già finito la sua stagione, a causa proprio di un grave infortunio, ed al quale vanno tutti gli auguri di pronta guarigione
Gli altri calciatori trattati sono Nandez, (anche se sembra più una boutade giornalistica), Pellegri e Gatti.
Nessuno dei tre ha, per diverse ragioni, i requisiti richiesti dal mister. Nandez costa troppo e ha altre legittime aspirazioni. Il toro non è tra quelle.
Pellegri sembra arriverebbe con la formula del prestito secco, che giustamente svilisce il lavoro di valorizzazione di Juric. Infine per Gatti è in corso un’asta con un prezzo (circa 8 milioni) fuori range per un ragazzo che deve ancora assaggiare la serie a.
Insomma il rapporto tra Juric e il duo Cairo-Vagnati non decolla e assomiglia al classico dialogo tra sordi. Ad onor del vero Juric non si era molto illuso, avendo detto di non aspettarsi nulla dal mercato di gennaio, frase che può dire tutto e il contrario di tutto. A questo punto si tratterà solo di aspettare la sua prossima esternazione…

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui