Disastro Milinkovic, in trasferta è un Toro troppo timido

1
941
Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic

Sharing is caring!

Disastro Milinkovic, in trasferta è un Toro troppo timido.

Per carità ruolo infame quello del portiere, fai una bella parata su Beto, che però nessuno considera perché l’attaccante dell’Udinese è in fuorigioco. Poi appena ti distrai un attimo a guardare le stelle del cielo friulano, ecco che Molina ti tira una palletta all’angolino, più o meno da casa sua, e non ci arrivi. Poi finisci il disastro col rigore ma a quel punto non riconosceresti nemmeno tua nonna. Ottenebrato e confuso. È la vita del portiere. Se lo fai in Serbia, in B, o in un Hotel malfamato di Pavia, non succede niente. Se un direttore sportivo come Vagnati ti mette titolare al Toro, sua fu la scelta quest’estate, collezioni figuracce. Anche perché sono d’accordo che il Toro ha giocato col freno a mano tirato, ma se poi andiamo a vedere le occasioni vere, al netto dei fuorigioco, sono state tutte del Toro. Paratona di Silvestri su Singo, e occasione di Vojvoda. Non meritavamo di vincere, di fronte alla loro netta superiorità territoriale, ma certamente nemmeno di perdere. Il portiere è una componente della squadra. Poi per carità in trasferta è un altro Toro, meno corsa, meno carattere, molto molto meno propositivo. Non l’aiuta nemmeno Juric arretrando Lukic in difesa a sostituire Buongiorno infortunato, il centrocampista era pure ammonito. Assente Bremer, rimaneva Diidi che pare però non stare bene. Poi c’è Izzo, e a questo punto però andrebbe chiarita la sua situazione: è a disposizione di Juric o no? Hanno spinto poco Singo e Vojvoda, completamente nullo Sanabria, troppo stanco, a sprazzi Brekalo e Praet. La difesa ha retto il confronto con il pesante attacco dei friulani, bene Zima e Buongiorno, che ha sportellato senza paura. Loro sono una squadra solida ma Cioffi ha davvero solo corsa e quell’armadio di Beto, che è fastidioso assai. Cioffi mette Molina che segna subito, la coppia Paro, in panchina, e Juric in tribuna invece rimane inerme. I cambi non sono la specialità della casa. Preat non ne aveva più, magari Seck teneva la palla un po’ lontana dalla nostra area? Chiedo. Ora sabato senza il centrocampo titolare. Insomma mancate strategie di mercato d’estate, qualche infortunato perenne, vedi Pjaca, qualche acciaccato di troppo, oggi Buongiorno ma anche Djidi. Una squadra che è ancora un cantiere. Pare evidente che è inutile coltivare sogni, meglio pensare a mettere fondamenta per il futuro. Se questa è la linea davvero non mi spiego allora la presenza di Milinkovic in porta, proviamo Gemello.  

1 commento

  1. Non mi spiego una prestazione del genere !!!! Sembrava una partita di fine stagione senza più motivazioni ….
    Sono rimasto molto deluso e anche un pò preoccupato per il futuro, ma spero di sbagliarmi ovviamente …

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui