Tuttosport: Praet vuole il Torino

9
2049
Dennis Praet
Dennis Praet

Sharing is caring!

Dennis Praet ha le idee chiare. Il centrocampista belga ha fatto ritorno al Leicester dopo l’anno trascorso in prestito al Torino ma, con ogni probabilità, lasciare nuovamente i Foxes. Secondo quanto riporta l’edizione odierna di Tuttosport, due giorni fa il giocatore, in un contatto telefonico con alcuni compagni di squadra in granata, ha esternato la sua volontà di ritornare alla corte di Ivan Juric con la speranza che il tutto si risolva al più presto. (tuttomercatoweb.com)

9 Commenti

  1. al netto che speriamo tutti che cairo venda, Juric è riuscito nel miracolo di rendere appetibile la maglia granata
    sapessi giocare a calcio anche io vorrei essere allenato dal croato

    • Non solo………de light 100 milioni………….e Bremer 30 milioni?….ma per favore. De light ha giocato più a pallavolo che a calcio..

  2. -Sono giorni che si legge su più siti che per Pellegri è fatta, ma a quanto pare si sta ancora trattando non si sa bene cosa e con chi. Oggi si legge che è praticamente fatta con Joe Pedro; ma non era andato alla Salernitana? -” Per Maggiore siamo agli ultimi dettagli (di nuovo?)”, per non parlare di Mandragora. Più i giorni passano e più mi convinco che quotidianamente ci stiano prendendo per i fondelli.

  3. Non ha un euro a meno che non venda Bremer oppure non impegni nuovamente risorse proprie a mezzo rilascio di garanzie.
    Quindi le trattative, quando non si tratta di vere e proprie invenzioni giornalistiche, sono niente più di whishful thinking, della serie: vorrei ma al momento non posso, oppure OK lo prendo ma a condizione che trovo i soldi.
    Quindi la parola d’ordine è Pazienza…. Più avanti si vedrà.

  4. Lo vorremmo tutti…ma qualcuno vuole davvero il Toro?
    Chiedo eh.
    No perché anni fa te lo tiravano dietro…e non c’era la fila ,nemmeno la coda.
    Io credo che se qualcuno lo volesse caire in questo momento sarebbe anche disponibile.
    Ma ricordate bene che Torino è un sistema perverso monopolizzato culturalmente ed economicamente.
    Chi viene qui a fare bussines per battagliare in un sistema stratificato da un potere occulto?
    Pensate davvero che quelli là permettano a esterni di investire a Torino.
    Certo sono pensieri da leggende metropolitane,ma la storia insegna.
    Una delle societa calcistiche più importanti del dopoguerra gestita da decenni da sciacalli e avventurieri.
    Facciamoci 3 domande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui