Raduno al Filadelfia. Striscioni contro Cairo

33
2329
Ivan Juric
Ivan Juric

Sharing is caring!

Primo giorno di allenamenti al Filadelfia, rigorosamente a porte chiuse, e primo striscione di contestazione a Cairo con la scritta:  «Braccia corte, la tua resa è alle porte: Cairo vattene».

Presente all’allenamento anche Bremer in attesa di novità dal mercato.

33 Commenti

  1. Con tutto rispetto sono il primo a dire che la colpa è di Cairo in tutti questi anni di presidenza. Ma voglio dire anche ,che se deve arrivare gente come Luis Henrique, Maggiore, Grassi ,io personalmente preferisco rimanere con i giocatori che ci sono. Servono giocatori esperti già pronti, e non giovani di buone promesse e niente più.

  2. Un’ora e mezza lorda di allenamento.
    Speravo in qualche dichiarazione di Juric, ma nulla.
    E’ iniziata un’altra settimana di attese e rodimento di fegato.

  3. -Si addensano nuvoloni sul Filadelfia con striscioni ben poco benevoli per il nostro grande “Conducator”. Ai nuvoloni sono prevedibili prossimi lampi e tuoni di marca Juric.

  4. La politica societaria continua ad essere ostile ai tifosi e a trattarli senza alcun rispetto
    perché il primo allenamento della stagione è a porte chiuse? Ben sapendo che le ostilità sono esclusivamente concentrate su Cairo e la dirigenza, mentre sarebbe stato utile un abbraccio ai giocatori e un confronto con Juric
    il vaso è colmo da tempo
    e pensare che c’è ancora qualche tifoso che addossa responsabilità a Belotti…

  5. Infatti ,meglio rimanere con i giocatori nostri Millico, Kone, e Segre, che andare a prendere Luis Henrique, Maggiore, e Grassi che li dobbiamo pure pagare, e che non faranno cambiare passo alla squadra

  6. Ma di cosa parli Marck , Ricci gioca solo perché non si è riusciti a riscattare Mandragora sennò i titolari erano Lukic e lo stesso Mandragora. Juric aveva dato un opportunità a Ricci di giocare a fine campionato per fargli fare esperienza, ma aveva detto anche che non era ancora pronto per essere titolare.

  7. ENTUSIASMO TORO, SCATTA IL RADUNO, JURIC ASPETTA BAYEYE!

    Le nuove maglie rosse da allenamento piacciono ai tifosi granata. Mentre scatta il raduno, sul mitico terreno del Filadelfia vengono stese le nuove magliette, pronte per essere mostrate ai tifosi. Un bel rosso, con il Toro rampante al posto del logo, per un raduno in stile primi anni ’90. Certo, mancano ancora i nazionali ma i presenti sembrano carichissimi e anche Juric appare motivato e in trepidante attesa del primo acquisto ufficiale, il forte esterno Brian Bayeye, in arrivo dal Catanzaro. Insomma, chi ben comincia è a metà dell’opera?

  8. TMW dice che Mandragora è stato ceduto per 8,2 più 1 milione di bonus se il giocatore e la Fiorentina raggiungerano obiettivi fissati.
    I gobbi dicono che hanno avuto una minusvalenza di 1,3 .
    Sui siti Viola si parla di un calciatore contento di essere a Firenze, ma, anche, molto deluso dal modo di operare della società granata….

    • Mah le risorse del prode sono infinite, il peggiore di tutti i tempi, continuo a ripertlo. Sarei disposto 3partire dalla c pur di liberarmi di lui

  9. Il mister ha tenuto Mandragora in panchina per la metà delle partite a disposizione; a lui non piaceva molto lo disse anche nella conferenza pre-Sassuolo dove diceva che Mandragora alla pari di Pobega erano incontristi a suo modo di vedere ed esaltò invece Miguel Veloso. 10-15 gg dopo fu preso Ricci, il cui valore del riscatto era superiore a quanto pagato dalla Viola per Mandragora. Il non riscatto è stata una scelta del mister; bastava farlo giocare un paio di partite in più e sarebbe scattato l’obbligo ad una cifra di circa 9 milioni (quello che la Viola pagherà).

  10. Chi vuole venire in una societa’ come questa,le parole di Brekalo fanno il sunto di tutto cio’, la delusone di Mandragora, il silenzio e distacco del Gallo, con “forbici dorate” la vita e grama!!!!

  11. Al netto della società del Torino; è il calcio italiano in profonda trasformazione. Torreira se ne è andato da Firenze facendo comunicato ufficiale dicendo peste e corna della dirigenza per il mancato riscatto. La Fiorentina con in pancia più di 100 milioni per la vendita di Chiesa e Vlaovic ai gobbi; ha scelto di non spendere 15 per Torreira per spendere 8.2 in tre anni, soldi che non verranno mai spesi in quanto si scalano dal debito dei gobbi. Nessuno vuole spendere un euro mentre i giocatori non vogliono rinunciare a nulla… così Kessie e Romagnoli se ne vanno via a zero dal milan campione di italia; Botman preferisce il Newcastle al Milan; la Lazio perde entrambi i portieri a zero, il Napoli (che fa la Champion) perde Insigne/mertens/Ospina a zero probabilmente Kulibaly e Fabian Ruiz; si parla anche di Osimeb via;la Roma perde Mikitarian a zero; i gobbi Dybala e Bernardeschi; e potremmo andare avanti ore. Chi vuole comprare vuole prestito con diritto di riscatto; chi vende soldi cash (e tanti). Alla fine è tutto bloccato. Tra un mese o poco più inizierà il campionato e tutte le squadre sono un cantiere. Un calcio malato che non vuole guarire di cui la società Torino è assolutamente invischiata fino in fondo. Ci vorranno 5/6-10 anni a riprendersi da questa situazione e molte società probabilmente falliranno nel frattempo

  12. Vegeta, per difendere la società si appella sempre ai massimi sistemi🤣, al ” è così per tutti”, quindi tutti colpevoli, nessun colpevole. Nulla di nuovo…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui