Juric: “Fare il decimo posto sarebbe uno scudetto”

30
520

Sharing is caring!

Giornata di conferenza stampa per Ivan Juric, con il tecnico del Torino che ha presentato in sala stampa il match con lo Spezia. Il morale è alto in casa granata, vista la vittoria sul Milan in Coppa Italia e qualche giocatore sulla via del recupero per le prossime gare. L’allenatore granata ha parlato della partita, definita come complicata dal punto di vista delle motivazioni. Ecco tutte le sue parole: 

Sulla situazione mentale: “Punti di vista, perdere con il Bologna non è uno scivolone ma una sconfitta normale perché è una squadra con qualcosa in più. Lo Spezia mi piace, ha giocatori forti e moderni: Holm, Nzola, Kiwior non hanno un grande nome ma caratteristiche giuste per il calcio moderno. Hanno vinto a Verona, stavano per farlo con l’Atalanta: se non siamo al 100% psicologicamente o fisicamente non c’è partita”.

Sulla partita: “Voi dite che il Verona è stato un passo falso, io no. A Salerno abbiamo giocato una grande partita, con lo Spezia faremo fatica se non daremo il massimo. I valori sono molto simili”.

Su Adopo e Bayeye: “Non giocheranno titolari”.

Sul campionato post Mondiale: “Qualcuno si è rinforzato, come il Verona, siamo rientrati velocemente nel ritmo. Per noi queste tre partite sono state soddisfazioni dal punto di vista del gioco. Per domani ho davvero paura, abbiamo avuto molto dispendio di energie e con squadre di uguale valore contano aspetto mentale e fisico”.

Sulla dimensione del Torino: “Fare il decimo posto sarebbe uno scudetto, tra nono e undicesimo direi. C’è poi troppa differenza con chi sta davanti, ma se a Milano dimostriamo di poter ottenere risultati superiori ci credo”. (dpezia1906.com)

30 Commenti

  1. Qualche volta quando si lascia andare a parlare crea un po’ di imbarazzo… non mi convince molto comunque la gestione di alcuni giovani, prima di scartarli o lasciarli ammuffire in panchina provali no? Tanto più che il decimo e’ l’obiettivo massimo… se non li provi in una partita come questa quando, a Firenze dove ci giochiamo il turno di coppa?

  2. Entusiasmo dopo 18anni penso che sia difficile avere entusiasmo, non mi ricordo neanche la parola entusiasmo nel toro di cairo. Lui forse avrà entusiasmo con 2 milioni non essendo neanche tifoso e sapendo che il prox anno andrà in un’altra squadra…….

  3. Se le squadre tra 9 e 11 posto si equivalgono, anche gli stipendi dei tecnici e dei giocatori dovrebbero equivalersi. Invece cosi non e’ dato che lui e’ il tecnico meglio pagato in questa specie di A2.
    Idem i giocatori visto che credo siamo 8 o 9 come stipendi giocatori.
    Non so, ma credo farebbe meglio a non andare in conferenza stampa perche’ come apre bocca fa danni.

  4. Aprirà le porte del Filadelfia?
    “Non sapevo che non si può entrare al Filadelfia, che manca un certificato…Quando mi chiedono, dico di parlare con Pellegri e di venire. Il Toro è quindicesimo per spettatori, non siamo così numerosi. Il passato è il passato, ma la verità è quella: se mettiamo le squadre di B, siamo in zona retrocessione. Vorrei avere più entusiasmo: se siamo decimi, con la situazione di qualche anno fa, è un grande successo. Ma la scontentezza si trasferisce alla squadra…E’ come se chiedessi a un giocatore di darmi qualcosa che non può darmi. Bisogna essere intelligenti per capirlo. Vorrei grande entusiasmo e che siamo tutti più felici: certe cose si stanno facendo, magari non a grandi velocità, ma si stanno facendo. Penso che sia giusto aprire il centro sportivo, non è mai stato un problema”

  5. Credo che sia un atteggiamento realistico delle cose, che sia un verita’ magari un po amara ma e’ questo il punto.
    La societa’ deve imparare e capire queste parole, diversamente onorato il contratto il nostro ottimo allenatore ci salutera’. Se poi invece ci fosse un ” cambio di marcia” reale ossia arrivassero quei giocatori che possono dare una svolta in termini di qualita’ immediata o anche in prospettiva, diciamo un paio almeno, forse le cose potrebbero sistemarsi e dare magari un senso anche per quei giocatori che vogliono cambiare aria, come Lukic,Singo,Djidji .
    Poi se Besos comprasse mai il Toro …..d’incanto chissa’.

  6. Juric chiede intelligenza, ma, da persona intelligente quale e’, dovrebbe aver capito che qui, con il pessimo priprietario attuale, sono solo 18 anni che arriviamo al nulla!
    Provi lui a stare dietro a quel menzoniero per altri due anni, poi ne riparliamo.
    Cosa vorrebbe pretendere? Vittoria di prestigio quella di Milano, senz’altro?? Ma poi? Cosa crede che ci aspetta??? La solita mediocrita’, niente di piu’!
    E un egocentrico parlatore a vanvera che glorifica i noni e decimi posti da lui ottenuti!

  7. Bari Parma 17232 spettatori.
    Juric deve tenere la bocca chiusa e magari imparare a fare le sostituzioni perché 8 volte su 10 non le fa e la sensazione è che si perda x quel problema. In ogni caso i suoi colleghi di A, che prendono molto meno rispetto ai 2 milioni annui suoi, fanno 5 sostituzioni. E hanno delle panchine mediocri come la sua. Forse anche più mediocri.
    Sono dichiarazioni mediocri, degne di un presidente mediocre messo lì dal signor Marengo.
    Mah. Perplessità.

  8. Juric ha il nostro rispetto
    Ma non deve mancare di rispetto ai tifosi.
    1) parla di entusiasmo e al contempo dichiara che il nostro scudetto (cioè il massimo risultato auspicabile) è il decimo posto, noi siamo il TORO, come possiamo entusiasmarci sperando di raggiungere il decimo posto?
    2) vuole che lo stadio sia pieno, ma dopo 18 anni di mediocrità alternata a serie B o lotta per non retrocede dove pensa che possa essere l’entusiasmo? Col Mantova eravamo 60.000 perché c’era la speranza di tornare dove meriteremmo di essere, quando ci dice che il nostro scudetto è arrivare decimi dove può essere la speranza?
    3) quando parla del Filadelfia deve farlo con estrema attenzione. Il Fila è il nostro tempio e non deve essere aperto perché sia sempre pieno di tifosi. Ma perché un tempio deve restare aperto anche solo per un tifoso. Se vuole capire chi siamo deve fermarsi a parlare con noi. Come i grandi allenatori e giocatori del passato hanno sempre fatto. Così si costruiscono passione, identità, entusiasmo.
    4) per far tornare l’entusiasmo basta tornare ad avere una squadra forte, tosta, che incarni i nostri valori. Lui potrebbe farlo forse, ma non è supportato dalla società. E non basta lamentarsi che i tifosi non vengono allo stadio perché qualcosa cambi. Anche perché la nostra passione è amore puro, gratuita dunque. La sua?

  9. Dalla ripresa del Campionato Juric sta facendo dichiarazioni che sinceramente non so dove vogliano andare a parare. È passato dall’incazzatura ad un’apparente spero abbandono delle armi, però non riesco a capire come possa anche solo lontanamente avallare le dichiarazioni di Carie dicendo che nono o decimo posto sono grandi risultati, o dicendo che con il Verona si è fatto una gran partita, o ancora lamentandosi della delusione dei tifosi.
    Rifiutandomi categoricamente di credere che solo per il suo lauto stipendio egli sia diventato improvvisamente aziendalista, che cosa ci sta dietro queste dichiarazioni, perché qualcosa ci deve stare per forza.
    Lo chiedo soprattutto a Pietro e Claudio Sala (senza offesa per gli altri, che possono ovviamente rispondere), che mi sembrano sempre molto lucidi e precisi nei loro commenti. Grazie.

    • Caro Toro 71, io ragiono da tifoso e dunque sempre più con la pancia che con la testa. Penso che il pensiero di Juric sulla società sia quello espresso nello screzio con Vagnati; le interviste, se non fai domande scomode, sono a uso e consumo di ciascuno di noi che ci ricava quello che vuole sentire. Io per esempio sono rimasto a:
      – volevo i rinforzi il 1 gennaio, perché c’erano più partite ravvicinate;
      – il 10 posto con questa rosa è uno scudetto,
      affermazioni che ribadiscono una linea di pensiero di come intende in generale il mercato (voglio subito i giocatori) e di come invece carie intende tenere il Toro (galleggiamento nella mediocrità).
      Certamente è sul mercato, ma lo ha detto più volte che ambisce a qualcosa di più del10 posto, che aveva già raggiunto con il Verona. Noi invece restiamo sempre ostaggi di carie e siamo entrati nel 18simo anno di accontentismo cairota.

  10. Ma non ha detto che il decimo posto per il “Toro” è come se fosse uno scudetto, ha detto che per la “rosa” attuale il decimo posto è come se fosse uno scudetto, sono due cose molto ma molto diverse, per quanto riguarda il Fila poi evidentemente non era informato e le sue dichiarazioni vanno contestualizzate nel senso che lui non è di ostacolo all’entrata dei tifosi come invece qualche volta fatto trapelare dalla società (in una intervista pure Cairo, mi sembra di ricordare).
    È un ottimo allenatore sulle cui spalle non possiamo caricare pesi che spetterebbe ad altri accollarsi solo perché appunto questi altri non hanno punto l’intenzione di accollarseli.
    Per me l’unico elemento degno di chiarimenti è appunto perché riserva un minutaggio così scarso ai vari Adopo, Seck, Ilkhan e Bayeye: lo fa perché sono veramente scarsi, perché ci sono tensioni residue con chi ha scelto questi ragazzi o perché le nostre partite si risolvono talmente sul filo di lana che ha paura di alterare equilibri?
    A me a S.Siro sono piaciuti in particolare hanno dimostrato una verve fisica che altri in rosa non hanno: spesso si è discusso di cosa manca a questa squadra quando nei finali di partita subisce troppo l’avversario e la risposta potrebbe essere proprio il dinamismo e la gamba per attaccare gli spazi lasciati dagli avversari all’arrembaggio della nostra area.

    • Al tempo.
      Ha detto che a Bari vanno in 50.000 e qua in 10.000.
      Ma non gli passa x anticamera del cervello che a Bari vanno in 24.000, questa la media in B, perché sono sotto gestione de Laurentiis e pensano di fare come Napoli? Di essere in Europa tra due anni?
      No..troppo impegnato a fottere i 2 milioni e a sputtanare la rosa.

  11. Si faccia un giro a Grugliasco al museo del toro.
    Ammesso che sappia dov’è Grugliasco e sappia che lì c’è un museo.
    E la finisca con ste dichiarazioni contro i giocatori in rosa. Manco Mazzarri ste sciocchezze. Manco il piangina!!!
    A me ha definitivamente rotto le palle.
    Se ne vadano tutti.

  12. Uno che non sa che cosa è successo in curva primavera durante toro Napoli anno scorso mi fa cascare le palle.
    Forse era rintronato dalla pessima partita fatta anche x colpa sua.
    Ma informarsi almeno.
    Dove cazzo vive Juric?

  13. Ha rotto i coglioni.
    Ne ho abbastanza di gentaglia che mangia sulla pelle del Toro e poi ci piglia a pesci in faccia.
    Pagherete caro.
    Il mondo è piccolo.

  14. Gente mediocre che si fotte milioni che viene a darci lezioni a noi che siamo gli unici che saranno ancora qua tra anni.
    Prima il fenomeno che pensa di resistere e guadagnare in un settore da dove scappano a gambe levate Caltagironeerlusconi e rimane Angelucci.
    Poi il mercenario che dopo 15 anni di Italia ancora non sa parlare in italiano.
    E mi viene a spiegare cos’è il Toro.
    Ma vaffanculo. Prendi tua figlia e portala a Nottingham.

  15. Ma infatti.
    Abbiamo una dignità.
    Meglio Nicola coi suoi difetti.
    Che almeno i cambi li fa e vince a Benevento nei minuti finali con Zaza’.
    Se ne vada al diavolo sto fenomeno che ci ha preso x 5 anni il figlio del tabellonaro.

  16. Appena c’è il cambio societario faccio abbonamento in tribuna numerata.
    Pure che sto lontano e ci vado 1 volta l’anno.
    Vaffanculo a Juric e vafancairo.

  17. Sono d’accordo con Leloup… ha sostanzialmente messo sul tavolo la sua apertura ad andarsene via. In sostanza la società non può o non vuole investire, la piazza non ha entusiasmo, i tifosi dei parolai, la squadra e’ più scarsa di rose come il Bologna (o il Verona). In ultimo il maggiore punto di critica che gli faccio e’ la sua gestione di alcuni elementi, i vari Bayeye, Seck, Adopo, Elkhan, abbastanza sconcertante. Sono tutti così scarsi? Possibilissimo, ma almeno provali, visto che per sua ammissione non abbiamo obiettivi e il decimo posto e’ grasso che cola. Si e’ furbo e smaliziato. Sicuramente ha anche sgamato Cairo e fin qui ci sta. A giugno andrà via e vediamo cosa combina da altre parti. Un allenatore mediocre per un club che vivacchia a metà classifica come in questo momento lo si trova anche a meno di 2M netti l’anno.

  18. Esatto Leolup. Le dichiarazioni del mister hanno il solo scopo di stanare il sorcio. Ma il sorcio non ha nessuna voglia di uscire allo scoperto e se ne resterà lì nascosto come gli ultimi 18 anni.

  19. Qua c’è da rivalutare Vagnati: ti piglio i giocatori e tu li fai giocare e li fai giocare bene.
    Invece no.
    Non li fa giocare perché li ha presi il diesse che gli sta sulle palle. E forse non sono tanto scarsi visto Milano.
    Vada pure a Bergamo. Vediamo quanto ci mettono i contadini a prenderlo a calci in culo fino a Spalato o dove cacchio è nato sto montato.

  20. -Secondo me traspare evidente la sua intenzione di lasciare questa pseudo società gestita in modo sconcertante da un personaggio che in 18 anni ha lasciato per strada molto tifosi sempre più delusi ed amareggiati. D’altronde concordo pienamene che per gestire una società il cui obbiettivo sia il decimo posto non occorre stipendiare un allenatore da 2 mil; a tal riguardo non nascondo la mia nostalgia per quello precedente.
    FVCG (ora e per sempre).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui