Enea Benedetto, Taurinorum: “è iniziata un’interlocuzione”

40
4047
Enea Benedetto
Enea Benedetto

Sharing is caring!

Con questo breve video apparso pochi istanti fa sulla pagina Facebook Taurinorum Enea Benedetto annuncia l’inizio di un’interlocuzione tra il suo gruppo e l’attuale proprietà del TorinoFc. Aggiunge, inoltre, di essere “determinato e fiducioso” che la trattativa vada in porto. Attendiamo sviluppi o smentite.

40 Commenti

  1. Lo spero ardentemente. Toro 71, hai ragione tu. E’ la prima volta che lo scrivo, ma lo scrivo così forte che si sentirà in capo al mondo: Cairo, VATTENE!!! Fino ad ora il Covid non ci è riuscito: vuoi farmi morire tu? VATTENE!

  2. CryptoEnergy? Questo poco ma sicuro di suo non ha un €uro bucato: se poi dietro di lui ci sono forze che non vogliono venire allo scoperto per non dare adito a Cairo di tirare sul prezzo allora ben vengano.
    Comunque hanno già detto che non gli interessa un ♉ in Serie B, quindi Cairo SVEGLIA!!!!!

  3. Premesso che, fosse per me, cairo lo espellerei dal Toro stasera stessa!!
    Ma questo chi cazzo e’??
    Non lo conosce nessuno, i tre sfigati poi spariti dalla circolazione, hanno parlato di svariati milioni di euro, questo ha parlato di banche, che a mio parere sicuramente non esistono!!!!
    Dunque, caro Benedetto o come ti chiami, ti parlo molto chiaro:
    IL POPOLO GRANATA E’ ESAUSTO E MOLTO INCAZZATO! E NON NE PUO’ PIU’DI PRESE IN GIRO! PER CUI, SE DIETRO C’E UN PRETENDENTE SERIO E FACOLTOSO, BENE, MA VOGLIAMO NOME E COGNOME!
    SE INVECE CI SEI MAGARI TU, E VUOI FARE IL COLPO.DELLA VITA, RINUNCIA ED EVITA DI PRENDERCI PER I FONDELLI!
    Qui ormai non c’e piu’ nulla da impovvisare e tanto meno scherzare col fuoco!

  4. Il discorso è complesso,
    l’attuale squadra ormai non ha obiettivi, non è che non si impegnino (anche ieri non possiamo imputare che non ci abbiamo provato, o che non si siano impegnati), ma quando ormai percepisci un vuoto societario si insinua uno spirito malevolo, che è quello che ti fa perdere partite già vinte o permette di recuperare (come ieri) partite agli avversari che potevi tranquillamente portare a casa. Ci sono stati errori gravi di mercato, ma l’allenatore non sarà Klopp ma neppure un somaro, e i valori tecnici rispetto a tante altre squadre sono superiori. Ma qualcosa si è rotto, e non sarà riparato fino a quando Cairo non deciderà di vendere.
    Ora veniamo ad Enea Benedetto, in questi casi il rischio di cadere dalla padella nella brace c’è. Ma:
    1) non sappiamo ancora chi ci sia dietro colui che ci ha messo la faccia, cioè se ci siano finanziatori veri e svincolati dalle m***e, e io non ho nessun pregiudizio verso le cripto valute
    2) Benedetto a quanto so è un tifoso del Toro
    3) certo alcune ingenuità (la conferenza stampa grottesca, questo video che termina con lui che spegne la registrazione, cioè si è fatto da solo il video e non lo ho manco editato…) destano parecchie perplessità
    4) Ma per comprare il Toro, con Cairo, ci vogliono soldi veri
    5) e infine, una possibilità che finalmente, dopo 15 anni di sofferenze (tante) e gioie (poche) si possa voltare pagina è comunque un dato positivo, e una speranza, siamo davvero ad uno dei livelli più bassi della nostra storia, qualcosa deve succedere

  5. In questo momento sono assalito dallo sconforto….ormai anche i giocatori cresciuti nel nostro vivaio rispettano più i nostri colori: l’ultima porcheria è il presunto Cuore Toro che il giorno dopo aver perso il derby si fa la foto tutto contento e sorridente con in mano la maglia di Dybala….

    • ah, ho visto, Segre
      ecco in questo scatto ci sta il simbolo attuale del Torino effeci
      Lasciamo stare gli Invincibili, lasciamo stare i nostri Eroi (Ferrini, Pulici), ma vi immaginate cosa avrebbero combinato Bruno, Annoni o Policano ad un ragazzo del Fila che esibiva sorridente la maglia di un gobbo?

      • Appunto, siamo a questo livello……un ragazzo cresciuto nel Toro che non sa nemmeno cosa vuol dire indossare quella maglia…..per me è peggio che aver perso l’ennesimo derby, vuol dire che non c’è più speranza

        • ho controllato, la foto non c’è sui suoi profili social ufficiali
          tu l’hai vista lì?
          perché o l’ha tolta o viene da chissà dove

          • No me l’ha condivisa un amico, gli ho chiesto da dove veniva e mi ha detto “gira su Facebook”………ho ancora la speranza che sia un falso ma…non so

          • mah, sui suoi profili non c’è, l’ha postata su fb torino fc 1906
            la maglia corrisponde, se è ritoccata è fatta molto bene
            strano però, vediamo se cosa dirà lui…

  6. Che ridere Segre fino a ieri era il vostro beniamino ahahahah volubili come pochi.
    Su Instagram comunque ha spiegato tutto; puzza un po’ di arrampicata sugli specchi ma dopo tutti i nomi che gli sono arrivati forse l’agente gli ha detto di inventarsi qualcosa.

    • Fuori dal campo per quanto mi riguarda uno fa e frequenta chi cavolo vuole. Potrebbe pure andarci a cena con Dybala per quanto mi riguarda. È stato ingenuo ? Si…sopratutto vista la situazione. Ma non gli lancio addosso le pietre.
      I problemi sono altri.

  7. Per me i nostri giocatori possono anche abitare con gli ovini ma quando sono in campo dovrebbero dare tutto invece no sono ovini on campo e fuori

  8. tifoso del 99
    Segre non era il nostro beniamino, ma un ragazzo che da sempre tifa Toro, ha iniziato le giovanili al Milan, poi è tornato all’effeci, dimostrando sempre l’attaccamento ai nostri colori. E, sinceramente, in questa cupa tristezza che avvolge da anni il nostro povero Toro, fa piacere leggere che un ragazzo sogna da quando era bambino di indossare la fascia di capitano.
    Ora posta questo foto, fuori luogo, ancora più vista la situazione, e per giustificarsi dichiara goffamente che era per un fantomatico cugino argentino…
    Il problema vedi, è proprio questo, cioè che anche chi tifa Toro e gioca nel Toro non conosce i nostri valori. Per noi il Toro, non è sport, ma una dimensione morale, una scelta di campo che facciamo da bambini. Questa rappresentazione del mondo, che come pochissime squadre può anche vantare un’epopea mitologica, s’incarna in modo sublime e inequivocabile nei derby, dove ci troviamo a fronteggiare non una squadra, ma un pensiero, un pensiero opposto al nostro, valori opposti ai nostri obiettivi opposti ai nostri.
    Non è una questione di colori, è una questione di anima.
    Di tutto questo un tifoso del Toro dovrebbe essere consapevole, se posti una foto insieme alla maglia di un loro giocatore, vuol dire che non l’hai capito, che non ce l’hai dentro.
    E visto che questo tifoso è anche, incidentalmente, un giocatore del Toro, ci provoca una incommensurabile tristezza.

    • D’accordo, lui è stato un pirla sono il primo a dirlo. Ma quello che voglio dire è Belotti e Bonucci spesso vanno a cena fuori insieme con famiglie al seguito, Sirigu e Buffon sono amicissimi, Millico e Frabotta (per dirne altri due sono compagni in under 21). Semplicemente non sono ingenui e non lo fanno vedere, a me frega del campo furi fa quel cavolo che gli pare e fa le foto con chi o cosa vuole. Se uno in squadra è tifoso del toro voglio che alzi la voce nello spogliatoio per cercare di evitare altre figure di merda, quello mi interessa e sopratutto chiedo a un giocatore tifoso.

  9. Tifoso del 99, il qualunquismo è una brutta piaga, Belotti e Bonucci si sono avvicinati perché il figlio del gobbo è tifoso del Toro e del Gallo in particolare, sulla presunta amicizia di Sirigu (che cmq non ha mai affermato di essere tifoso del Toro) con Buffon non ne so nulla.
    Ma vedi, Segre non è andato a cena con Dybala, si è fatto ritrarre insieme alla sua maglia come fosse un feticcio, come fosse il suo idolo. Quindi certo, lui può fare quello che vuole, ma noi altrettanto possiamo scrivere quello che vogliamo e pensare che un giocatore del Toro che ha come idolo Dybala non sia degno di giocare con i nostri colori. L’ha postato ieri sera, avevamo perso un derby e lui sorridente mostra la maglia di un nostro avversario?
    No, mi spiace ma questo Segre è meglio che vada a giocare presto da qualche altra parte dove i tifosi come te gli permetteranno di postare sue foto con tutte le maglie che vuole.

  10. leggo ora che nel derby precedente Longo aveva PROIBITO ai suoi giocatori di scambiarsi le maglie a fine partite
    Longo è uno che sa cos’è il Toro e poteva insegnarlo ai suoi giocatori, dopo aver perso un derby a due minuti dalla fine dovresti avere voglia di mangiarti l’avversario non di scambiare la maglia. Poi tutto finisce lì, è pur sempre una partita di pallone, ma con l’adrenalina ancora in circolo non è il primo istinto che dovresti avere…

  11. Ma cosa c’entra che sono amici?? Ma ci vuole tanto a capirlo?? Anche ai tempi di Pulici e Graziani alcuni giocatori si frequentavano, è normale, fanno lo stesso mestiere e abitano nella stessa città, sarebbe impensabile non si incrociassero mai…
    Il punto è che il giorno dopo AVER PERSO IL DERBY, l’ennesimo per giunta, non è che per i fatti tuoi vai a casa di Dybala e fai bisboccia tra amici, no, pubblichi in modo che possano vederla TUTTI, compresi i tuoi tifosi che puoi immaginare non siano proprio di ottimo umore, una foto dove sorridi felice con una maglia bianconera!!!
    Ma ci vuole tanto a capire che è come dire che dei tifosi e della TUA maglia non te ne frega un accidente?? Ma dico TU che sei tifoso avresti fatto una cosa del genere??
    Qui non si tratta di fare quello che ti pare fuori dal campo, quello non mi riguarda…..faccia quello che gli pare, ma sei fai una cosa PUBBLICA devi prenderti la responsabilità delle conseguenze
    Ma possibile che dobbiamo sempre digerire tutto?? Già abbiamo in squadra un gobbo che un attimo prima di arrivare al Toro ci sputava sopra, già abbiamo dovuto vedere baci a abbracci dopo aver perso l’ennesimo derby con un risultato umiliante, adesso dobbiamo pure vedere chi si è sempre definito un giocatore tifoso esibire la maglia dei gobbi tutto felice??? Eh no!! BASTA!!

  12. Siccome questo è un sito dedicato a una squadra di CALCIO e non di (presunta) alta finanza di queste “sciocchezze” si parla……
    Poi se per te sono cose irrilevanti passa oltre, esattamente come faccio io, e credo molti altri, quando si ritrovano ogni giorno i tuoi sproloqui invettive e auguri di morte a Cairo e famiglia: non so se te l’hanno detto ma non è che sei obbligato a scrivere e commentare proprio qualunque cosa eh…

    • Bravo allora continua ad augurargli la morte tutti i giorni, se non ti rendi conto di quanto hai stufato e di che figura fai il problema, e bello grosso, mi sa che ce l’hai tu

    • Marionovic speriamo che tu abbia ragione tutti noi siamo in attesa fiduciosi di un cambio di dirigenza. Per me chiunque al posto del nostro prode andrebbe bene. La prima cosa è mandalo via poi si vedrà ma almeno abbiamo una speranza.

    • Quelli di Report (Trasmissione unica, vera mosca bianca nel palinsesto nazionale) a differenza dei ciarlatani on line rispondono direttamente delle loro affermazioni, e certo non le sparano come viene, sempre a differenza dei ciarlatani.

  13. -Personalmente non ho accertato se, come leggo, è reale o contraffatta la foto di un nostro giovane con in mano la maglia dell’altra sponda. Ma se, come temo, la cosa è reale allora siamo di fronte ad una clamorosa autorete.
    E’ impensabile che un ragazzo cresciuto nel vivaio, che dice di essersi commosso per aver avuto al braccio ,anche se per poco ,la fascia di capitano in prima squadra ,possa aver commesso una leggerezza simile, in special modo dopo l’ultima ed ennesima delusione, e con chi.
    Puo’ solo ringraziare che in questo periodo si giochi senza pubblico, il perché lo lascio immaginare.
    Non vorrei che l’incauto si sia bruciato anzi tempo.

    • si, è reale, postata ieri sera, poi cancellata, ma qualcuno l’aveva già copiata e diffusa
      tant’è che ha chiesto maldestramente scusa, facendo un danno ancora maggiore, e questo la dice lunga, lui, il ragazzo ha fatto una sciocchezza madornale (già ampiamente commentata), ma chi gli sta vicino (procuratore? società?) gli ha mal suggerito la storiella del cugino argentino, ora, neanche un bambino di 8 anni potrebbe pensare ad una scusa riparatrice così banale, ma evidentemente il livello è questo…
      Avrebbero dovuto consigliargli di affermare candidamente la verità: anche se gobbo per me Dybala è un idolo, fino a pochi mesi fa potevo solo sognare di giocarci contro, l’ho sempre ammirato,
      terribile vero, perché se tifi Toro non dovresti avere idoli da quelle parti là, ma meglio dire la verità che inventarsi una panzana puerile…
      Longo aveva proibito lo scambio di maglie dopo il derby, ecco perché ci vorrebbe uno come lui alla guida, qui non abbiamo bisogno di vincere, abbiamo bisogno di ricostruire la nostra identità e riappropriarci dei nostri valori…

  14. Condivido Biziog!!
    Ma senza un’altra società non ci sarà mai più un Longo uno dei pochi noman degli ultimi vent’anni di storia granata.
    Longo tutta la vita

  15. Sergio lasciamo stare la pandemia che qui siamo su un pagina di calcio,su questa pandemia ci sarebbe moooooolto da parlare ma questa non è la sede adatta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui