Cori discriminatori contro Ola Aina, la Procura indaga sui tifosi della Lazio

17
872
Ola Aina
Ola Aina al Filadelfia

Sharing is caring!

Cori discriminatori contro Ola Aina: i tifosi della Lazio di nuovo nel mirino dei magistrati Figc.

Cori discriminatori contro Ola Aina. Un episodio sgradevole, solo l’ultimo, di cui si sarebbero macchiati alcuni tifosi biancocelesti durante Torino-Lazio di giovedì sera. Il tutto, riferiscono gli ispettori federali presenti allo stadio, si sarebbe consumato nel corso del primo tempo: era per la precisione il 31′ e il terzino granata, nato in Nigeria, era impegnato in un’azione offensiva per la sua squadra. Sfortuna ha però voluto che davanti a lui ci fosse il Settore Ospiti, riservato ai sostenitori biancocelesti in trasferta. E proprio alcuni di questi avrebbero iniziato a pronunciare nei suoi confronti espressioni poco edificanti riguardanti le sue origini e il colore della sua pelle.

Ciò non è tuttavia sfuggito alle attente orecchie degli uomini Figc, che ne hanno dato immediata comunicazione al Giudice Sportivo. Il quale non è rimasto insensibile, ma si è subito adoperato per prendere gli opportuni provvedimenti. E come prima cosa, ha stabilito che dovranno essere svolte ulteriori indagini per chiarire l’episodio. Si procederà dunque – si legge nel comunicato emesso – per verificare quanto scritto nel rapporto, con particolare relazione alla “dimensione” e alla “reale percezione”. A tal proposito, non si esclude di acquisire elementi, forniti anche dai “responsabili dell’ordine pubblico”, che confermino le affermazioni. Il lavoro coinvolgerà anche la Lazio, che dovrà fornire “informazioni dettagliate” su alcuni aspetti: in particolare, le sarà richiesto se abbia fatto il possibile, con “schemi organizzativi e specifici atti”, sia per “prevenire comportamenti discriminatori” che per “identificare i responsabili”. (laziochannel.it)

17 Commenti

  1. fino a quando non ci saranno pene esemplari è inutile dare la notizia, se vogliono evitare cori razzisti bisogna intervenire anche con sanzioni severe per le società, oltre che per i geni che si rendono responsabili dei cori, diversamente continueremo a sentire insulti razzisti ogni partita

  2. -Purtroppo questi episodi ,a dir poco spiacevoli. continuano a perseverare in diversi stadi.
    Non bisogna affatto abbassare la guardia, cercando di fare il più che possibile ed in tutti i modi per arginare ,se non eliminare, queste spiacevolissime e becere abitudini.

  3. Non credo sia razz8smo. E ignoranza o imbecillita. In ogni caso concordo con biziog e sono orgohlioso che i tifosi granata non sono cosi ignoranti. I tifosi laziali sono lo specchio della loro presidenza…..noi x fortuna non lo siamo della nostra

  4. Cosa vogliamo pretendere dai laziali? Uguali al loro presidente, ignoranti e razzisti. Del resto se è così il loro capo…Sono anni che approva questi loro atteggiamenti, con le parole e con i fatti

  5. Gli ultrà laziali (come del resto pure i cugini) sono notoriamente tutto ciò che sappiamo.
    Il livello di insensatezza è enorme.
    Circa i rapporti con Lotito, non è proprio come dite voi.
    Si sono fatti la guerra vera per anni,
    Lotito ha mandato in galera 4 dei 5 capi degli Irriducibili,
    Il resto della storia, Diabolik e compagnia bella, è di dominio pubblico.
    Comunque si, feccia umana, ma questo non significa che tutti i tifosi laziali siano così. Ne conosco tanti tranquillissimi, totalmente all’opposto dello stereotipo ben noto.

  6. Ma è DJ che cancella i post? Ma DJ, quello che quando scrive si contraddice una riga si e una no? DJ quello che fa del turpiloquio l’arte dei suoi pezzi che lui chiama pomposamente “articoli”? DJ, il guru della vanagloria? Ah ben, allora non mi stupisco più di niente.

    • Ciao Toro 71. Sono di passaggio. Chiedo umilmente scusa a DJ per averlo accusato ingiustamente. Comunque il mio giudizio sulla sua opera non cambia.

        • No Toro, non mi confondo. I pezzi scritti da lui sono pieni di contraddizioni e di gratuite trivialità. Su questo non recedo. Circa le mie accuse di cancellare i post confesso che mi rifacevo a quanto scritto da Biziog, mi pare; chiedo venia se sbaglio. Infatti non posso più controllare perché il post è scomparso. Post nel quale si domandava a DJ che fine avevano fatto certi scritti. Da questo ho dedotto che fosse DJ il ” cancellino”.Buona notte a te amico mio.

  7. In ogni caso chiamare i comportamenti con nomi precisi è fondamentale: chi insulta una persona per
    colore della pelle, discendenza, luogo di provenienza, credo religioso, cittadinanza si rende colpevole di molestia o discriminazione razziale
    sul fatto che poi sia anche idiota e ignorante possiamo discuterne, ma essere idioti o ignoranti non è un reato, pronunciare frasi razziste sì

  8. Non ne parlerei
    Come nn si parlava dei cori contro Materazzi e Totti, due che avevano cori dedicati contro in 19 stadi italiani.
    Se qualcuno merita tutela e qualcuno no, questa si è discriminazione.

    • Ma che cazzo c’entra?,🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

  9. dai Mariano… dobbiamo spiegare la differenza tra insulto, ingiuria, calunnia e molestia/discriminazione razziale? tra l’altro recentemente insulti e ingiurie non sono + reati penali ma solo civili

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui