Juric: “ci vuole più coraggio, mi auguro che il presidente mi creda”

14
2896
Ivan Juric
Ivan Juric

Sharing is caring!

Tre punti d’oro che consentono di allungare a 5 la striscia positiva di risultati conquistati in casa. Il Torino batte 2-1 il Bologna per la soddisfazione di Ivan Juric“Abbiamo fatto una grande partita, dominata dall’inizio alla fine. Il risultato ci sta anche stretto per quello che abbiamo visto. I ragazzi devono fare un salto di qualità mentale, oggi hanno avuto la giusta voglia di vincere e dominare. Hanno fatto veramente una bella partita, sono molto soddisfatto”.

“Io penso di essere il più grande aziendalista che ci sia. Basta vedere anche a Verona chi abbiamo preso e come li abbiamo cresciuti per poi venderli, quasi senza investimenti. Io accetto che mi arrivino giovani di prospettiva, mi piace, per le squadre medie è l’unico modo per fare le cose. Io non chiedo giocatori, è il concetto che deve cambiare: non penso a quest’anno, al risultato immediato, ma alla programmazione che può far crescere la società. Ci vuole più coraggio, mi auguro che il presidente mi creda: non penso a me stesso, voglio qualcosa di diverso per la società. È lì che ci scontriamo”. 

“È normale che il Toro arrivi da un periodo in cui il presidente ha fatto investimenti allucinanti con giocatori da 20 milioni e passa. E queste cose le paghi. La mia idea di costruire è diversa. Dobbiamo prendere giocatori che possono crescere e migliorare, noi siamo uno staff che lavora tanto e a cui piace far crescere. Io non sono uno che fa casini e si lamenta, sono più aziendalista del presidente, ma bisogna cambiare proprio ottica”.  

“Sono certamente d’accordo che a volte supero il limite. La vivo a mille e per qualcuno possiamo sembrare fuori di testa. La mia intenzione è veramente solo il bene della società. Quest’anno abbiamo Pobega e Lukic che si inseriscono di più di chi avevo l’anno scorso. Devo trovare l’equilibrio, mi danno più in certe cose e meno in altre. Avrò meno gioco magari ma più inserimenti”. (Gianlucadimarzio.com)

14 Commenti

  1. -L’essenziale sarebbe non tirare la corda oltre il dovuto in quanto il personaggio ,a cui sonori rivolti gli strali ,un giorno potrebbe risentirne e comportarsi come ben siamo abituati (anche se ritengo che il nostro allenatore sia in una botte di ferro visto il super ingaggio).

  2. Sentito l’ intervista su Sky, mi sembra evidente che il bersaglio degli strali di Juric sia la filosofia (si fa’ per dire) del duo Cairo-Vagnati, non a caso ha citato la sintonia avuta con D’Amico ai tempi del Verona e sempre non a caso ha evidenziato l’ attitudine al lavoro del suo staff: vuole seconde linee giovani e di prospettiva per creare valore.
    Non dovrebbe anche essere l’aspirazione di Cairo?
    Che fatica pubblicare oggi!
    Sui fondi Mariano ha ragione lui, l’investimento era per il 10% dei diritti televisivi per soli 10 anni.

    • Concordo .Questo gruppo merita sostegno . è ora di spingere la squadra,anche perché con Juric si può aprire un ciclo di alto livello . Io appena potrò andro allo stadio. Contestare abbiamo contestato .. e poi c’è Juric che lo fa per noi e si fa sentire molto di più!!!!torniamo a fare quello che sappiamo fare meglio.il 12 uomo!!!!

  3. Si strano, collegarsi è un’ Odissea e pubblicare un terno al lotto: tanti si saranno stufati.
    Bellissimo Toro a tratti dominante, forse un po’ agevolati da un Bologna confusionario, pertanto occhio che il Verona anche oggi è stato sul pezzo e la scorsa settimana in trasferta ne ha recuperati 3.
    Si affronteranno due squadre speculari sia come modulo che come atteggiamento: d’altronde il Verona lo ha costruito Juric, avrà la lucidità di valutarne difetti e punti deboli? Alle volte con i figli prediletti è difficile.

    • -Mi unisco alle lamentele circa la difficoltà nel collegarsi e nell’invio dei commenti.
      E’ un problema che perdura ormai da un po’ di tempo.

  4. Ormai usare questo sito è diventato quasi impossibile…..non so se è per le tonnellate di pubblicità appena provi ad aprire una pagina o se c’è un bug o un virus ma già accedere è un terno al lotto, figuriamoci riuscire a pubblicare un commento..

  5. Juric è grandissimo in tutto
    L’emblema è Lukic, ho sempre pensato fosse un buon giocatore che non riusciva appieno ad esprimersi
    Ora, Giampaolo scelse come regista Rincon, il croato sceglie Sasa perché è convinto sia il più forte
    Lukic in fiducia diventa un altro giocatore
    Ovvero quello che è sempre stato

  6. -Ora che i ricuperati possono esprimere le loro indubbie qualità resta da chiedersi se e come potrà essere il loro futuro tra le nostre file o meno. Il loro eventuale riscatto purtroppo dipenderà da quale somma si potrà ricavare a seguito di qualche nostra dolorosa cessione. Senza contare un eventuale ,quanto augurabile, prolungamento di contratto di Pobega ,anch’egli a fronte di qualche scambio od a seguito di qualche altra possibile modalità.
    FVCG (ora e per sempre).

    • Purtroppo hai ragionre fratellone: Brekalo, Mandragora, Pjaca e Praet se ricordo bene dovrebbero costare a Cairuccio qualcosa come 40-43 milioni mal contati.
      E dove cacchio li va a prendere l’ottimo stratega Cairo che ha a libro paga gente dall’ingaggio pesante e svalutata come cartellino? E un Belotti che perderà quasi sicuramente gratis avendo dormito 2 anni prima di chiedere il rinnovo( Cosa questa però che imputo anche al Gallo , per il bene del Toro dovrebbe quantomeno rinnovare per nonandarsene a zero…mi delude molto, dal Gallo non ti aspetti un roba simile)
      Oggi chi ha molto mercato e può essere venduto bene è Bremer , idem dicasi per Singo o Lukic o Sanabria. Ma se vendi quelli buoni cosa ti tieni quelli meno buoni? Sacrificherei Bremer o Belotti solo per Pobega. E per arrviare agli altri , da Mandragora a Brekalo fino a Praet, molto dipenderà dalla resa anche fisica da qui a fine campionato.

  7. Avremmo potuto essere l’Atalanta. E non riusciremo mai ad esserlo se il Toro non diventa una vera società. A chi ha orecchie per intendere…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui